È iniziata con tanta sfortuna l'avventura di Luca Filippi in IndyCar. Il 27enne piemontese scatterà dall'ultima fila nella gara 200 Miglia di Mid Ohio per colpa di una bandiera rossa (causata da lui per un'uscita al primo tornante) dopo che nelle prima fase, la Q1, aveva ottenuto un buon 4° tempo. I suoi due migliori crono gli sono stati cancellati per cui Filippi è stato classificato ultimo nelle qualifiche dominate da Hunter-Reay davanti a Power, Dixon e Andretti. Ma nulla è compromesso perché la IndyCar è una categoria dove i sorpassi non mancano e le strategie permettono grandi rimonte. Sarà perciò una gara tutta in risalita quella di Filippi che scatterà alle 21 ora italiana. La tensione non cala per Filippi che solo alla vigilia della gara aveva ottenuto ufficialmente l'ingaggio per questa corsa nel team Barracuda di Brian Herta vincendo la concorrenza di piloti affermati in Indy come Oriol Servia. Filippi guiderà la Dallara-Honda numero 98 del team di Brian Herta. Il team Barracuda è stata colpito molto favorevolmente dalle prestazioni che Filippi ha evidenziato nella giornata di test. «Luca ha svolto un ottimo lavoro – ha dichiarato Herta - siamo rimasti molto colpiti dal suo rapido adattamento sia alla monoposto che alla pista,  in un contesto per lui del tutto nuovo. Siamo tutti molto entusiasti e convinti che Luca confermerà il suo potenziale anche nel weekend di gara». Per Filippi è un sogno che si avvera: «Mi hanno accolto tutti benissimo, offrendomi una grande opportunità. Ora non vedo l’ora di essere in pista qui a Mid-Ohio per il weekend di gara. Il test è stato positivo, e spero di poter ripagare tutti coloro che mi hanno dato fiducia con una prestazione in linea con le attese». Filippi sa bene che con questa gara si gioca una grande chance: la conferma per il resto delle stagione nel team. Per ora prenderà parte soltanto a questa gara e dovrà portare punti utili al team che rischia di scivolare fuori dal 20° posto in graduatoria, l'ultimo che dà diritto alla spartizione dei premi. Il suo futuro dipende dal risultato di Mid-Ohio. filippi-indycar