E' finalmente arrivata a Martinsville, oltre un anno dopo l'ultima affermazione, la prima vittoria del 2015 per il marchio Toyota e per il Joe Gibbs Racing. Protagonista Denny Hamlin, presosi la rivincita dopo un weekend, quello di Fontana, in cui aveva mostrato un gran potenziale senza però riuscire a concretizzarlo. Stavolta, sul cortissimo anello della Virginia, Hamlin non ha fatto sconti centrando la sua venticinquesima vittoria in carriera e portandosi a casa il quinto orologio a pendolo (il particolare trofeo in palio a Martinsville) battendo Brad Keselowski. Il pilota del team Penske ha avuto un finale in crescendo, raggiungendo Hamlin nelle ultime battute: un confronto serrato ma senza scorrettezze l'ha visto però arrendersi: molto difficile a Martinsville riuscire a sopravanzare chi si ha davanti, specie quando si ha poco tempo a disposizione, senza spedirlo in testacoda. Così, dopo una penalità per una ruota "scappata" al pit-stop, Hamlin ha completato il lavoro. Martinsville_032915_General Martinsville_032915_GreenFlag In terza posizione, Joey Logano ha centrato un piazzamento utile passando Matt Kenseth, che in 27 passaggi si è trovato dalla prima alla quarta piazza. E' stata comunque una gara positiva per tutti gli alfieri di Joe Gibbs: da vero coach pluricampione in NFL, ha arringato i suoi piloti nel pre-gara, mettendo in chiaro che il team, nonostante i problemi di salute del Presidente, il figlio JD, continuerà a lottare per il titolo. E anche il quinto posto di David Ragan l'ha confermato mentre, sempre parlando di sostituti, ha bene impressionato Regan Smith, chiamato all'ultimo a rimpiazzare Kyle Larson ricoverato per uno svenimento improvviso. Poco lontani Martin Truex Jr e Danica Patrick, con quest'ultima autrice di un'ottima prestazione, mentre Kevin Harvick ha interrotto all'ottavo posto la sua striscia consecutiva di piazzamenti in top-2. Delusione per Jeff Gordon, che sembrava in posizione di poter vincere la gara fino al giro 460. Nella foga di mantenere la testa durante le soste ai box, ha pagato una penalità per eccesso di velocità che l'ha fatto finire nono. Addirittura trentacinquesimo Jimmie Johnson, rallentato da problemi di varia natura. Marco Cortesi Martinsville_032915_Hamlin_Clock Martinsville_032915_HamlinLogin L'ordine di arrivo della STP 500 di Martinsville, sesta prova della Nascar Sprint Cup Series 2015. 1 - Denny Hamlin (Toyota) - Gibbs - 500 giri 2 - Brad Keselowski (Ford) - Penske - 500 3 - Joey Logano (Ford) - Penske - 500 4 - Matt Kenseth (Toyota) – Gibbs - 500 5 - David Ragan (Chevy) - Ganassi - 500 6 - Martin Truex Jr. (Chevy) - Furniture Row - 500 7 - Danica Patrick (Chevy) – Stewart-Haas - 500 8 - Kevin Harvick (Chevy) – Stewart-Haas - 500 9 - Jeff Gordon (Chevy) - Hendrick - 500 10 - Jamie McMurray (Chevy) - Ganassi - 500

Il campionato

1. Kevin Harvick 263 2. Joey Logano 239 3. Martin Truex Jr. 231 4. Brad Keselowski 206 5. Kasey Kahne 193