Dopo oltre tre anni a secco, Tony Stewart è tornato al successo nella Nascar Sprint Cup Series a Sonoma, in California, nel primo appuntamento del 2016 su un circuito stradale. Stewart ha vinto grazie alla scommessa fatta dal suo muretto che, vedendo dei detriti in pista, l’ha chiamato per l’ultimo pit-stop sperando in una caution che è poi arrivata. Ritrovatosi al comando, Stewart si è dovuto difendere da un arrembante Denny Hamlin in una gran battaglia all’ultimo giro. Il pilota della Toyota è riuscito infatti a passarlo nella parte “bassa” della pista che segue il saliscendi iniziale, ma un’uscita non perfetta l’ha penalizzato facendolo arrivare lungo all’ultima curva. 

La porta aperta è stata così sfruttata appieno dal tre volte campione della categoria, che non senza una sonora sportellata ha tagliato il traguardo al comando. Dopo aver saltato le prime gare del 2016 per una frattura vertebrale rimediata nell’inverno, Stewart è ora vicinissimo a conquistare un posto nei playoff della Chase For The Cup alla sua ultima stagione prima del già annunciato ritiro. L’ultima affermazione per lui era arrivata nel 2013, prima di una doppia frattura ad una gamba che l’aveva costretto ad un lungo periodo di recupero, e che si era sommata l’anno successivo al tragico incidente in una gara sprint car che era costato la vita al rivale Kevin Ward.

Hamlin ha terminato secondo, nonostante un urto in extremis contro il muretto, mentre Joey Logano ha battuto il poleman Carl Edwards e Martin Truex Jr. Sesto Kevin Harvick, che non è mai riuscito ad impensierire i rivali, mentre Kyle Busch, a sua volta favorito da una “caution” nel corso delle prime soste, ha terminato settimo. Solo decimo invece il fratello maggiore Kurt, in testa a metà gara, mentre Clint Bowyer è finito subito fuori dai giochi per un guaio elettrico che ha riempito il suo abitacolo di fumo. 

Tredicesimo Jimmie Johnson davanti ad AJ Allmendinger. Specialista delle piste stradali che partiva dalla prima fila, il pilota del team JTG è stato penalizzato per un eccesso di velocità in corsia box. Da sottolineare anche il debutto di Dylan Lupton, protagonista in passato del programma Nascar Next riservato ai giovani più promettenti del panorama Stock Car.

L’ordine d’arrivo della Toyota Save Mart 350 di Sonoma, settimo appuntamento della Nascar Sprint Cup Series 2016:

1 - Tony Stewart (Chevy) - Stewart/Haas - 110 giri

2 - Denny Hamlin (Toyota) - Gibbs giri - 110

3 - Joey Logano (Ford) – Penske - 110

4 - Carl Edwards (Toyota) – Gibbs - 110

5 - Martin Truex Jr. (Toyota) - Furniture Row - 110

6 - Kevin Harvick (Chevy) – Stewart/Haas - 110

7 - Kyle Busch (Toyota) – Gibbs - 110

8 - Ryan Newman (Chevy) Childress - 110

9 - Kasey Kahne (Chevy) – Hendrick - 110

10 - Kurt Busch (Chevy) – Stewart/Haas - 110

In campionato

1. Kevin Harvick 562; 

2. Kurt Busch 527; 

3. Carl Edwards 510; 

4. Brad Keselowski 506; 

5. Joey Logano 493.