"L'incredibile viaggio di Carl Haas è giunto a una fine pacifica il 29 giugno 2016, circondato dalla famiglia nella sua casa che amava": con questo comunicato l'azienda di importazione di auto che porta il suo nome ha annunciato la dipartita di Carl Haas, cofondatore insieme a Paul Newman di uno dei più famosi team americani da corsa. Nato a Chicago e arrivato all'età di 86 anni, Haas non ha resistito all'Alzheimer che lo aveva colpito da tempo.

Carl Haas non era nemmeno imparentato con il Gene Haas che attualmente guida il team F1, ma anche lui aveva portato una squadra statunitense a correre fra le monoposto "all'europea", negli anni '85 e '86. La sua notorietà nel mondo delle corse era tuttavia iniziata con l'importazione in Usa delle Lola con cui negli Anni '70 si mise in competizione nella CanAm contro le McLaren, convincendo anche Jackie Stewart a correre per lui.

I momenti più alti della sua carriera furono però nel campionato Cart (come si chiamava l'IndyCar di allora) dopo essersi accordato con l'attore a fondare il team Newman/Haas, facendo correre gli Andretti e vincendo il campionato con Mario nell'84 e poi nel '93 con Nigel Mansell. Quando la serie si scisse, seguì la Champ Car World Series, dove vinse quattro titoli consecutivi con Sebastien Bourdais (dal 2004 al 2007) in una categoria però ormai in declino. Dopo la morte di Newman nel 2008, il team cessò l'attività nel 2011.