Bryan Clauson, protagonista di tre edizioni della 500 miglia di Indianapolis, ha perso la vita a seguito di un tremendo schianto negli USAC Nationals, categoria midget che era in corso di svolgimento ieri sull’ovale in terra battuta di Belleville, Kansas.

Clauson, da tempo grande interprete della disciplina nella quale aveva vinto quattro titoli, è finito violentemente contro le barriere prima di capovolgersi ripetutamente ed essere centrato in pieno dalla vettura di un avversario. Dopo oltre 30 minuti necessari per estrarlo dall’abitacolo, era stato elitrasportato in ospedale ma le sue condizioni erano apparse subito critiche.

Clauson, nato 27 anni fa a Sacramento, in California, aveva chiuso al 23° posto l’ultima edizione della Indy 500 col team Coyne. Al momento dell’incidente, era in lotta per la vittoria in gara e per il primo posto in classifica. Quest’anno aveva in programma di prendere parte ad oltre 200 gare, vivendo su un motorhome e spostandosi da un circuito all’altro.