Pole con record della pista per Helio Castroneves nella qualifica per il primo round su ovale dell'IndyCar sul veloce “miglio” di Phoenix. Il pilota brasiliano ha battuto il riscontro di riferimento per il secondo anno consecutivo staccando nettamente sulla media oraria dei due giri il compagno di team Will Power.

In una giornata positiva per il team Penske, solo la vettura dell’Ed Carpenter Racing di JR Hildebrand è riuscita ad inserirsi nelle posizioni di vertice, precedendo al terzo posto Josef Newgarden, leader del turno di libere, e Simon Pagenaud. Quello di Hildebrand è stato un ottimo ritorno in pista dopo la frattura al polso rimediata nel round di Long Beach che l’aveva costretto a saltare la tappa precedente in Alabama. Recupero-lampo il suo tutto sommato.

Subito fuori dalla top-5 le due vetture di punta del team Ganassi con però l’inserimento di Mikhail Aleshin. Il russo del team Schmidt è riuscito a precedere Scott Dixon issandosi al settimo posto dietro a Tony Kanaan, in un terzetto di casa Honda. Decima posizione per Sebastien Bourdais, male il team Andretti, con cui Fernando Alonso correrà la Indy500. Solo nono Marco Andretti, mentre Ryan Hunter-Reay, Alexander Rossi e Takuma Sato si sono ritrovati rispettivamente in sesta, ottava e nona fila.