È stata una rincorsa giocata tutta nell'ultima fase quella che, al Kansas Speedway, ha deciso i nomi dei piloti che parteciperanno al terzo girone dei playoff Nascar 2019. Con una prova di grande qualità che l'ha visto in forma per tutto il giorno e soddisfatto del lavoro fatto sulla sua Toyota, Denny Hamlin ha alla fine centrato il successo in gara per il Joe Gibbs Racing, mentre un altro grande protagonista, Brad Keselowski, ha dovuto salutare la compagnia. 

Al via con una vettura non perfetta dal punto di vista del set-up, il pilota del team Penske è stato anche "fregato" da una caution finale in cui è stato coinvolto a pochi metri dalla bandiera bianca che, con l'inizio dell'ultimo giro, l’avrebbe messo al sicuro. Invece, il re-start ha dato ai rivali una possibilità in più, e l’ha fatto scivolare al diciannovesimo posto.

In seconda posizione invece, Chase Elliott, entrato nel weekend tra i piloti più a rischio, ha compiuto un gran recupero piazzandosi alla fine secondo e mettendo anche fine alle speranze del rivale, oltre a salvarsi miracolosamente da un contatto finale. In casa Hendrick, sono usciti dalla contesa Alex Bowman e William Byron, che dovevano sperare in una vittoria, ed Elliott è ora solo contro tutti. Va dato però a Byron il merito di una gran gara, che l’ha portato a concludere quinto.

Intenso anche il finale di Joey Logano. Arrivato al traguardo nell'appuntamento di Talladega con una vettura raffazzonata a martellate, anche in Kansas il campione in carica si è salvato da un incidente multiplo riportando solo danni minori in uno spettacolare testacoda. E, alla fine, i punti guadagnati con le unghie e con i denti l’hanno salvato. Fuori dai giochi verso il terzo girone di playoff nonostante l'ottavo posto è finito anche Clint Bowyer, che a sua volta aveva bisogno di una vittoria per rientrare nella contesa.

Tornando alle posizioni al traguardo, al terzo posto ha concluso Kyle Busch seguito dal fratello Kurt, mentre sesto, alle spalle di Byron, si è piazzato Martin Truex Jr, in bagarre al vertice a metà corsa. Solo 14° Larson, tra i top driver della giornata nonostante un problema alle costole. Per lui è stato fatale un ultimo restart infelice.

Domenica 20 ottobre 2019, gara

1 - Denny Hamlin (Toyota) – Gibbs - 277 giri
2 - Chase Elliott (Chevy) – Hendrick - 277
3 - Kyle Busch (Toyota) – Gibbs - 277
4 - Kurt Busch (Chevy) – Ganassi - 277
5 - William Byron (Chevy) – Hendrick - 277
6 - Martin Truex Jr (Toyota) – Gibbs - 277
7 - Erik Jones (Toyota) – Gibbs - 277
8 - Clint Bowyer (Ford) – Stewart/Haas - 277
9 - Kevin Harvick (Ford) – Stewart/Haas - 277
10 - Jimmie Johnson (Chevy) – Hendrick - 277
11 - Alex Bowman (Chevy) – Hendrick - 277
12 - Ryan Preece (Chevy) – JTG - 277
13 - Chris Buescher (Chevy) – JTG - 277
14 - Kyle Larson (Chevy) – Ganassi - 277
15 - Matt DiBenedetto (Toyota) – Leavine - 277
16 - Ricky Stenhouse Jr (Ford) – Roush - 277
17 - Joey Logano (Ford) – Penske - 277
18 - Paul Menard (Ford) – Wood - 277
19 - Brad Keselowski (Ford) – Penske - 277
20 - Austin Dillon (Chevy) – Childress - 277
21 - Ryan Blaney (Ford) – Penske - 27
22 - Ty Dillon (Chevy) – Germain - 276
23 - Aric Almirola (Ford) – Stewart/Haas - 274
24 - Michael McDowell (Ford) - Front Row - 274
25 - Matt Tifft (Ford) - Front Row - 273
26 - David Ragan (Ford) - Front Row - 273
27 - Ross Chastain (Chevy) – Premium - 272
28 - Corey LaJoie (Ford) – GoFas - 272
29 - Parker Kligerman (Toyota) – Gaunt - 271
30 - JJ Yeley (Chevy) – Spire - 271
31 - Daniel Hemric (Chevy) – Childress - 270
32 - Daniel Suarez (Ford) – Stewart/Haas - 270
33 - Reed Sorenson (Chevy) – Premium - 268
34 - Garrett Smithley (Chevy) – Overkill - 267
35 - Bubba Wallace (Chevy) – Petty - 263
36 - Josh Biclicki (Ford) – Ware - 262
37 - Landon Cassill (Chevy) – Starcom - 203
38 - Joey Gase (Toyota) – MBM - 107
39 - Timmy Hill (Toyota) – BK - 95
40 - Ryan Newman (Ford) – Roush - 72

Il campionato (playoff)

1. Kyle Busch 4046; 2. Truex 4042; 3. Hamlin 4037; 4. Logano 4030; 5. Harvick 4028; 6. Elliott 4024; 7. Larson 4011; 8. 4009.