La Nascar dell'era-Covid continua a regalare appuntamenti estremamente spettacolari, in particolare nel finale, ed il round allo "stadio" da mezzo miglio di Bristol non ha fatto eccezione. La pista del Tennessee ha visto il risultato definirsi negli ultimi 11 giri dopo che Denny Hamlin, Brad Keselowski, Joey Logano e Chase Elliott avevano comandato gran parte dei giri in programma.

Ad avere la meglio sembrava essere Hamlin, ma la Toyota del team Gibbs è scivolata nelle barriere nel finale col vincitore di Daytona in crisi di gomme. Logano ed Elliott sono così passati, ma anche il primo ha esagerato andando a strisciare con la fiancata contro le protezioni. Elliott, trovatosi al comando, sembrava così pronto per un altro successo dopo quello di pochi giorni fa a Charlotte. Il pilota di Hendrick è stato però sorpassato a 4 giri dal termine da Logano. Determinato a non arrendersi, ha tentato il tutto per tutto, con un attacco che ha messo a muro entrambi.

Cambia tutto nel caos finale

A quel punto, Keselowski, compagno di Logano al team Penske, non se l'è fatto dire due volte, prendendo la leadership e centrando la seconda vittoria dell'anno dopo l'affermazione nella Coca Cola 600 a Charlotte. Alle sue spalle si è piazzato Clint Bowyer, bravissimo a tenere i nervi saldi e infilarsi nel caos finale. Doppietta Ford quindi, mentre anche Jimmie Johnson si è preso un altro piazzamento di vertice. Poco fortunato Kyle Busch che, trovandosi alle spalle dei due “litiganti”, ha dovuto alzare il piede per evitare di centrarli. Alla fine, ha terminato quarto davanti al compagno Erik Jones e ad Austin Dillon. 

Settimo Kurt Busch, nonostante il coinvolgimento in uno degli incidenti della serata, con Ricky Stenhouse mandato in testacoda da Johnson coinvolgendo anche Cole Custer e Alex Bowman. A muro, per un errore solitario, anche Ryan Blaney, che occupava la seconda posizione dopo le prime fasi. 

A seguire il round di Bristol sarà la volta, il weekend venturo, di Atlanta. A breve la Nascar pubblicherà un calendario per la terza serie di gare 2020, quella che partirà da luglio, probabilmente con anche la possibilità di avere pubblico in alcuni appuntamenti.

L'ordine d'arrivo della Supermarket Heroes 500 di Bristol:

1 - Brad Keselowski (Ford Mustang) – Penske  - 500

2 - Clint Bowyer (Ford) – Stewart - 500

3 - Jimmie Johnson (Chevy Camaro) – Hendrick  - 500

4 - Kyle Busch (Toyota Camry) – Gibbs  - 500

5 - Erik Jones (Toyota Camry) – Gibbs  - 500

6 - Austin Dillon (Chevy Camaro) – Childress  - 500

7 - Kurt Busch (Chevy Camaro) – Ganassi  - 500

8 - William Byron (Chevy Camaro) – Hendrick  - 500

9 - Christopher Bell (Toyota Camry) – Leavine  - 500

10 - Darrell Wallace Jr. (Chevy Camaro) – Petty  - 500

Il campionato

1. Harvick 370; 2. Logano 346; 3. Elliott 325; 4. Keselowski 315; 5. Bowman 289.