Simon Pagenaud ha compiuto un recupero incredibile nella prima delle due gare IndyCar in programma questo weekend all’Iowa Speedway, corta ma veloce pista ovale della campagna americana. Partito dall’ultimo posto per un problema meccanico in qualifica, ha approfittato di una provvidenziale caution per impossessarsi della leadership e di un successivo incidente per evitare un ultimo “splash” di carburante.

Herta decollo pauroso

Va detto che in pochissimi giri il francese aveva già rimontato fino alle prime posizioni, ma l’incidente di Will Power (rimandato fuori dai box con una ruota mal fissata) ha fatto la differenza, permettendogli di effettuare la seconda sosta sotto caution. Un pauroso decollo di Colton Herta al successivo re-start, col pilota di Andretti non informato che la ripartenza era stata interrotta, ha creato un’ulteriore prolungamento della safety-car. Così, Pagenaud ha potuto compiere oltre 100 giri con un solo pieno.

Anche più fortunato Scott Dixon, partito 17° ma con una vettura non performante. Il neozelandese ha si è trovato nella stessa situazione del vincitore, inseguendolo e arrivandogli sotto nel finale. Beffato invece Josef Newgarden, che aveva condotto nelle prime fasi e si è trovato a concludere anche dietro alle due vetture McLaren-Schmidt. Primo podio per il rookie Oliver Askew, davanti al compagno di colori Patricio O’Ward. E’ rimasto più o meno nella posizione iniziale Alexander Rossi, davanti a Jack Harvey e al poleman Conor Daly. Strategia tutta sbagliata invece per il vincitore di Road America Felix Rosenqvist.

Tutto sulla IndyCar

L’ordine d’arrivo di gara 1 IndyCar all’Iowa Speedway

1 - Simon Pagenaud (Dallara-Chevy) - 250 giri

2 - Scott Dixon (Dallara-Honda) - 0.496

3 - Oliver Askew (Dallara-Chevy) – McLaren - 7.213

4 - Pato O'Ward (Dallara-Chevy) - 13.990

5 - Josef Newgarden (Dallara-Chevy) - 16.736

6 - Alexander Rossi (Dallara-Honda) – Andretti - 19.601

7 - Jack Harvey (Dallara-Honda) - 20.049

8 - Conor Daly (Dallara-Chevy) - 20.535

9 - Marcus Ericsson (Dallara-Honda) - 20.739

10 - Takuma Sato (Dallara-Honda) - 1 giro