Brad Keselowski ha centrato a Richmond l'accesso alla prossima fase del playoff Nascar con un successo sul veloce short-track della Virginia. Insieme a lui, anche Denny Hamlin che, a dispetto di un dodicesimo posto marcato in gara, ha la matematica certezza di passare anche senza vittorie grazie ai punti in graduatoria. Keselowski ha dominato le fasi finali con una Ford estremamente performante, la stessa vettura usata per vincere con ampio margine anche a Loudon. Nonostante Austin Dillon l'avesse beffato in uscita dell'ultima sosta (in regime di bandiera verde) il pilota del team Penske ha fatto un solo boccone del rivale, mentre Dillon è stato passato anche da Martin Truex e Joey Logano. Truex ha concluso staccato di oltre 2 secondi.

Dillon ha comunque messo a segno una delle sue migliori prove dell'anno per il team Childress, avvicinandosi alla "zona salvezza" e precedendo Chase Elliott. Per lui, anche il recupero dopo una penalità per eccesso di velocità ai box nel corso delle prime fasi. Dillon ha passato entrambi i traguardi intermedi al secondo posto, conducendo 55 giri in una gara con solo una vera situazione di safety-car all'infuori di quelle per la fine degli "stage".

Il ritmo della gara è stato altissimo, e solo 11 sono arrivati a pieni giri. Kyle Busch ha concluso sesto seguito da Kevin Harvick, che non ha avuto particolari acuti e non ne aveva particolare bisogno, Aric Almirola, Alex Bowman e Clint Bowyer. Apprezzabile l'undicesimo posto del rookie Tyler Reddick, che conferma la forma della scuderia di Richard Childress. Hamlin invece ha terminato dodicesimo, anche lui sanzionato per un eccesso di velocità ai box e in generale condizionato dalla mancanza di grip. Ormai quasi tagliati fuori dalla lotta per il passaggio del turno Ryan Blaney e Matt DiBenedetto. In particolare il primo, pilota di Penske, si è trovato a rincorrere a sorpresa, e dovrà puntare a vincere il prossimo appuntamento di Bristol.

L'ordine di arrivo della Federated Auto Parts 400 di Richmond: 

1 - Brad Keselowski (Ford Mustang) – Penske  - 400 giri
2 - Martin Truex Jr. (Toyota Camry) – Gibbs  - 400
3 - Joey Logano (Ford Mustang) – Penske  - 400
4 - Austin Dillon (Chevy Camaro) – Childress  - 400
5 - Chase Elliott (Chevy Camaro) – Hendrick  - 400
6 - Kyle Busch (Toyota Camry) – Gibbs  - 400
7 - Kevin Harvick (Ford Mustang) – Stewart  - 400
8 - Aric Almirola (Ford Mustang) – Stewart  - 400
9 - Alex Bowman (Chevy Camaro) – Hendrick  - 400
10 - Clint Bowyer (Ford) – Stewart - 400

Il campionato

1. Harvick 2143*; 2. Keselowski 2112*; 3. Hamlin 2122; 4. Logano 2109; 5. Truex 2096.

* Qualificati di diritto alla fase successiva dei playoff