Nascar: Bowman centra Hamlin e vince a Martinsville

Nascar: Bowman centra Hamlin e vince a Martinsville

In Virginia succede di tutto, con uno speronamento nel finale che decide la gara

Marco Cortesi

2 novembre

Finale infuocato a Martinsville, nel penultimo appuntamento della Nascar 2021 che ha selezionato i quattro contendenti al titolo per la finalissima di Phoenix. Sul cortissimo e piatto ovale della Virginia il successo è andato ad Alex Bowman, autore della sua quarta vittoria dell'anno. Il pilota del team Hendrick, ormai fuori dalla contesa per il campionato, è entrato con durezza su Denny Hamlin nelle ultime fasi, perdendo il controllo della sua Chevy in inserimento quanto è bastato per mandare il rivale in testacoda.

Bowman, che con il compagno di squadra Chase Elliott aveva comandato buona parte della corsa, si è così involato dopo una rimonta finale a causa di un'ultima sosta non perfetta, costatagli diverse posizioni.

Le scintille finali

Nel dopo-gara, Hamlin l'ha raggiunto con la sua Toyota durante i festeggiamenti, colpendolo per dimostrare il proprio disappunto, e rilasciando dichiarazioni di fuoco. Bowman, pur ammettendo l'errore, ha spiegato di non aver speronato Hamlin di proposito, e nessun provvedimento è stato preso: come tante volte in passato, i piloti sono stati lasciati liberi di vedersela tra loro. Va detto che Hamlin ha comunque raggiunto il quartetto di finalisti, grazie ai punti portati a casa nelle gare precedenti, così come Elliott, che è stato mandato in testacoda nelle fasi conclusive, finendo sedicesimo, ma era già matematicamente qualificato.

La lotta per il quarto posto

Per il quarto posto in finale, la situazione è stata molto più tirata, con Kyle Busch, Brad Keselowski e Martin Truex Jr che si sono confrontati sul filo dei punti, completando la gara dalla seconda alla quarta piazza. Nonostante una serie di contatti e di danni riportati, ad avere la meglio è stato Truex che, a dispetto di una vettura danneggiata, ha mantenuto la performance: su uno short-track come Martinsville, l'aerodinamica non è troppo un problema. Busch ha mancato l'obiettivo di tre sole lunghezze. Lui e Keselowski hanno lottato con grande aggressività facendosi strada nel gruppo di forza, tanto che il pilota di Penske ha perfino centrato Busch dopo il traguardo con rabbia, esacerbando gli scambi continui di colpi. Ormai per loro era comunque troppo tardi: i quattro candidati saranno Larson, Hamlin, Elliott e Truex. In particolare colpisce il KO del team Penske che si trova a secco dopo che tre dei suoi alfieri erano entrati nel penultimo round. Fatali sono state le vicissitudini anche nelle gare in Texas e Kansas. Blaney e Logano per passare avrebbero avuto bisogno di vincere, ma hanno concluso a cavallo della top-10. Top-5 invece per William Byron, seguito da Kurt Busch, Erik Jones e Chris Buescher.

L'ordine d'arrivo della Xfinity 500 di Martinsville, penultimo appuntamento della Nascar Cup Series 2021:

1 - Alex Bowman (Chevrolet) - Hendrick - 501 giri
2 - Kyle Busch (Toyota) - Gibbs - 501
3 - Brad Keselowski (Ford) - Penske - 501
4 - Martin Truex Jr (Toyota) - Gibbs - 501
5 - William Byron (Chevrolet) - Hendrick - 501
6 - Aric Almirola (Ford) - Stewart-Haas - 501
7 - Kurt Busch (Chevrolet) - Ganassi - 501
8 - Erik Jones (Chevrolet) - Petty - 501
9 - Chris Buescher (Ford) - Roush - 501
10 - Joey Logano (Ford) - Penske - 501

La classifica finale del "round of 8"

1. Larson 4213; 2. Elliott 4148; 3. Hamlin 4124; 4. Truex 4119; 5. Kyle Busch 4116.

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi