Nascar: Larson mette la decima ed è campione

Nascar: Larson mette la decima ed è campione

Vittoria, titolo e resurrezione sportiva per il pilota squalificato nel 2020

Presente in

Marco Cortesi

9 novembre

Quando, un anno fa, guardava la finalissima della Nascar 2020 dal divano di casa, difficilmente Kyle Larson avrebbe pensato di poter festeggiare, dodici mesi dopo, il suo primo titolo. Squalificato a lungo per un commento razzista pronunciato scherzosamente durante una gara virtuale, aveva perso tutti gli sponsor, e di conseguenza il sedile, oltre alla licenza, all’inizio della stagione passata. Tuttavia, molti erano rimasti consapevoli del suo straordinario talento. Lui stesso l'aveva messo in mostra correndo con il team Ganassi, e anche nella stagione di stop, vincendo praticamente ovunque nelle gare minori.

10 successi in stagione

A costo di sponsorizzare la vettura di tasca sua, Rick Hendrick ha capito di avere davanti qualcuno di speciale, e non se l'è lasciato scappare, costruendogli attorno una squadra eccezionale. Quest’anno, sono così arrivati 10 successi, molti dei quali caratterizzati da una superiorità incredibile, e alla fine anche il titolo. Nell’ultimo appuntamento, oltre alle capacità del pilota il gruppo ha comunque fatto la differenza. Quando i freni anterioiri di David Starr sono esplosi a 30 giri dalla fine, provocando una caution, Larson si è lanciato in corsia box con un giro di rientro perfetto. Il team ha piazzato una sosta record e un'accelerazione velocissima ha dato a Larson la vetta. Tre posizioni guadagnate dopo una serata in cui non era stato certo il più impressionante dei quattro contendenti. Da non sottovalutare per l’esito anche la pole position segnata da Larson, che gli ha dato la prima piazzola in pit-lane. Per tutta la gara, è così potuto uscire dalle senza curarsi del limite di velocità (vantaggio non da poco) guadagnando sempre terreno prezioso.

La cronaca della gara

Viceversa, Martin Truex Jr, che sembrava il favorito, si è ritrovato terzo all’ultimo re-start, e quando si è finalmente liberato del compagno Denny Hamlin è stato tardi. Il portacolori di Joe Gibbs ha provato ad inseguire Larson, contando su un passo più veloce, ma il rivale non ha sbagliato nulla nemmeno nel traffico, massimizzando ciò che aveva a disposizione. Game over. Decima vittoria in campionato e titolo in tasca per il figliol prodigo della categoria. I quattro finalisti dei playoff hanno concluso nelle prime cinque posizioni. Dietro a Truex ha concluso Hamlin, che non è da subito apparso in grado di sfidare gli altri: zero i giri trascorsi da lui in testa. Chase Elliott, che sperava di vincere il suo secondo campionato consecutivo, si è piazzato quinto alle spalle anche di Ryan Blaney. Dopo aver lottato con Larson a lungo sul filo dei centesimi, ha pagato una sosta non perfetta, al contrario di quella del compagno di colori.

Cavalcata finale

Larson è tornato in vetta. Già definito da tanti, a partire da Mario Andretti, come "uno dei migliori di sempre", ha certificato la propria superiorità con il trofeo più importante nel mondo stock-car. Sul suo cofano, c'è ancora il logo dei concessionari di Rick Hendrick: gli sponsor paiono ancora titubanti nel volersi associare a lui e, dopotutto,  sembra che le sue vittorie aiutino non poco a vendere auto. Ironia della sorte, Larson è il primo pilota di origine asiatica a vincere un titolo: di discendenza giapponese per parte di madre, era arrivato al top delle gare USA con il supporto del programma per le minoranze della categoria. Ora, resta solo da capire dove si fermerà.

L'ordine d'arrivo della Annual Autotrader EchoPark Automotive 500, gara finale della Nascar Cup Series 2021

1 - Kyle Larson (Chevrolet) - Hendrick - 312 giri
2 - Martin Truex Jr (Toyota) - Gibbs - 312
3 - Denny Hamlin (Toyota) - Gibbs - 312
4 - Ryan Blaney (Ford) - Penske - 312
5 - Chase Elliott (Chevrolet) - Hendrick - 312
6 - Aric Almirola (Ford) - Stewart-Haas - 312
7 - Kyle Busch (Toyota) - Gibbs - 312
8 - Kevin Harvick (Ford) - Stewart-Haas - 312
9 - Christopher Bell (Toyota) - Gibbs - 312
10 - Brad Keselowski (Ford) - Penske - 312

Il campionato finale

1. Larson 5040; 2. Truex 5035; 3. Hamlin 5034; 4. Elliott 5032.

Gli highlights della gara

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi