24 Ore di Daytona 2022, la prima di Palou

24 Ore di Daytona 2022, la prima di Palou© Cadillac

Dalla vittoria del campionato Indycar alla guida del prototipo Cadillac DPi nella 24 Ore di Daytona, per Alex Palou. Prima volta anche per Marcus Ericsson

Redazione

7 gennaio

Sarà una 24 Ore di Daytona ricca di novità, per il team di Chip Ganassi. Novità sarà la presenza con due macchine, due Cadillac in Classe Dpi, per agguantare una vittoria contesa nel 2021 fino a 8 minuti dal termine, prima che una foratura rallentasse van der Zande.

Novità sarà la presenza di due rookie, come Marcus Ericsson e Alex Palou. Il pilota spagnolo, vincitore del campionato Indycar nella stagione d'esordio, dividerà il volante della gara d'apertura del campionato IMSA con Renger van Der Zande, Sebastien Bourdais e Scott Dixon. Saranno sulla Cadillac DPi numero 1, mentre la numero 2 sarà affidata a  Kevin Magnussen, Marcus Ericsson, Earl Bamber e Alex Lynn.

Tra Daytona e IMSA a tempo pieno

Prima volta a Daytona con Chip Ganassi non solo per Ericsson ma anche per Bamber e Lynn, equipaggio impegnato a tempo pieno impegnati in IMSA con Ganassi, come lo saranno van Der Zande e Bourdais.

LEGGI ANCHE - Palou ai Caschi d'oro: "Nel 2022 punto alla 500 miglia di Indianapolis"

Quanto a Magnussen, dopo la gara di Daytona inizierà il lavoro di preparazione con Peugeot Sport, in vista del debutto nel WEC ne 2023.

"Sembra essere una squadra forte per correre la mia prima 24 Ore di Daytona", ha twittato Palou. 

I preparativi in vista della 24 Ore partiranno con le giornate del ROAR, tra il 21 e 22gennaio; il via alla gara, sessantesima edizione, è previsto il 29 gennaio.

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi