Webber prova la Porsche Lmp1: è un 4 cilindri!

Webber prova la Porsche Lmp1: è un 4 cilindri!
L'australiano guida per la prima volta la Lmp1 e si scopre che è un V4 benzina ibrido

Redazione

10 dicembre 2013

Mark Webber ha svolto il primo test con la Porsche Lmp1. E la marca tedesca rivela che il propulsore della nuova Prototipo per Le Mans è un 4 cilindri a benzina, ovviamente ibrido, quindi dotato di due motori elettrici. Webber ha guidato la Porsche sul circuito portoghese di Portimao, in Algarve ed ha potuto effettuare il test grazie a una deroga della Red Bull, con cui è formalmente ancora sotto contratto fino al 31 dicembre. Webber è sceso in pista con una tuta rigorosamente bianca per non violare le norme contrattuali di sponsor che lo legano ancora fino al 31 dicembre allo sponsor di bibite. L'australiano ha commentato: "Questo primo test con la Porsche è stata una esperienza intensa per me. Ringrazio la Red Bull per avermi permesso questo test, molto utile per scoprire la nuova macchina che ha peculiarità diverse dalla F.1 e integrarmi meglio con la squadra". Il test per Webber riguardava soprattutto l'ambientamento a bordo di un Prototipo e la scoperta delle gomme Michelin che equipaggiano la Porsche Lmp1. Riguardo alla vettura, che era ancora nella livrea camuffata con cui si è vista durante questi ultimi mesi, Porsche ha confermato che il motore è un 4 cilnidri a benzina senza però svelare l'architettura. Ma si immagina che sia un V4 perché questo schema permette di realizzare un motore con funzione portante mentre quello in linea no. Nemmeno la cilindrata è nota, ma si suppone che il 4 cilindri sia un 1,8 o al massimo un 2 litri di cubatura. Ricordiamo che le regole dell'Endurance per il 2014 non prevedono limiti alla cilindrata né al frazionamento, ma solo una quantità di energia totale (cavalli più watt del motore elettrico) prestabilita da utilizzare ogni giro. Quindi motori che consumano poco sono l'ideale e i costruttori si stanno orientando verso propulsori termici di piccola cilindrata con motori elettrici molto potenti (anche Audi sembra abbia abbassato la cubatura del suo V6 turbodiesel). Quanto alla propulsione elettrica, nel caso della Porsche i motori elettrici sono due, e i tedeschi hanno scelto la strada tecnica di immagazzinare energia nelle batterie e non usare invece il volano meccanico come fecero sulla 911 Gt3 Hybrid da corsa di due anni fa. L'energia dei motori elettrici viene trasmessa alle ruote anteriori, come sulla Audi R18. M13_3678_fine

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi