LE MANS - Frank Steffen Walliser era furioso. Il responsabile della Porsche per quanto riguarda il progetto GTE non l'ha mandata a dire stamane, giorno di riposo per i partecipanti alla 24 Ore di Le Mans. Ma non per i componenti delle squadre Gran Turismo. La polemica contro la Ford e i favori ricevuti dal BOP si stava facendo sempre più pesante. Walliser ha dichiarato alla stampa che i costruttori con la F stanno giocando col fuoco. Chiaro il riferimento alla Ford, ma anche alla Ferrari che non sta prendendo una posizione ben precisa al contrario di Corvette e Porsche. Walliser non ha digerito il comportamento della Ford che ha giocato sulle prestazioni a Spa e Silverstone per ritrovarsi a Le Mans con 35 kg in meno e clamorosamente più veloce di tutti. Una vera presa in giro, una stortura di un regolamento che permette modifiche su basi discutibilissime.

Walliser ha proseguito: "I nostri piloti hanno dichiarato che le vetture che guidano sono perfette, ma inspiegabilmente non ci troviamo a lottare con i nostri avversari bensì rimediamo un distacco di 4 secondi e oltre. E' assurdo". La riunione ACO è stata caldissima e sono state prese decisioni clamorose considerando che arrivano dopo una qualifica e a poche ore dalla gara più importante della stagione. E’ quindi stato redatto che la Ford avrà 10 kg di zavorra in più ed una riduzione della pressione del turbo.

24 Ore di Le Mans, le qualifiche

Anche le Ferrari non sono sfuggite dalla verifica ed avranno 15 kg in più. Restrittori più larghi di 0.2 millimetri per le Corvette e le Aston Martin. Nessun bonus per la Porsche, ma almeno per Walliser giustizia è stata fatta. Ora i costruttori avranno a disposizione i 45 minuti del warm-up per rifare gli assetti. Modifiche al BOP che potrebbero anche influire sui giri da fare in gara prima di ogni rifornimento.