Sarà l'Audi a partire dal palo nella 6 Ore del Fuji, terzultima gara del Mondiale Endurance, e lo farà con la numero 8 portata in pole da Lucas Di Grassi e Loic Duval (in equipaggio con Oliver Jarvis) precedendo per soli 25 millesimi la Porsche numero 1 di Bernhard-Webber-Hartley. Da notare la grande competitività in queste prove che definivano lo schieramento, con i primi 5 equipaggi racchiusi in soli 286 ms nel computo delle medie sui giri. Seconda fila per le Toyota, con la n.5 di Davidson-Buemi-Nakajima a precedere la n.6 di Sarazin-Conway-Kobayashi.

In LMP2, Antonio Giovinazzi e Giedo van der Garde hanno ottenuto il terzo posto dietro alle macchine del G-Drive (con Stewens e Rusinov) e del Signatech. Giovinazzi, alla sua prima esperienza nel WEC, è stato tra l'altro selezionato per correre i test del 20 novembre in Bahrain al volante di un'Audi R18. 

Fra le GT, il Ganassi Team UK ottiene la prima pole e l'intera prima fila con le Ford n.66 di Mucke-Pla e n.67 di Priaulx-Tincknell, separate di 44 ms. Seconda fila per le due Ferrari di AF Corse con la n.71 di Rigon-Bird e la n.51 di Bruni-Calado, mentre in GTE Am ha svettato l'Aston Martin n.98 di DallaLana-Lamy-Lauda.
Ricordiamo che la gara partirà alle ore 4 italiane per concludersi alle 10 e che verrà teletrasmessa da Eurosport1 a partire dalle ore 8,30.

WEC, Mark Webber annuncia il ritiro