SPA. Prima giornata di prove sul circuito di Francorchamps in previsione della 6 ore, seconda gara del campionato Wec, che si disputerà sabato 6 maggio, con partenza alle ore 14,30. Al termine di due sessioni di test, ai vertici la Toyota TS050 di Conway-Nakajima con il tempo di 1:56.369 davanti alla Porsche 919 di Bamber-Hartley-Bernhard con il tempo di 1:56.874. La Toyota per la prima volta dispone di tre vetture in corsa, con la numero 9 affidata a Sarrazin-Kunimoto-Lapierre, presente a Spa per preparare al meglio la 24 ore di Le Mans, e che a differenza delle altre due vetture della Casa giapponese, adotta la configurazione aerodinamica a basso carico.

Come del resto la Porsche, che a Spa appare perlopiù competitiva rispetto alla gara di Silverstone. Alla vigilia esplode il "caso Lopez", con il pilota argentino che deve dichiarare forfait a causa dei postumi per il suo incidente di Silverstone. Successivi controlli medici avrebbero evidenziato due vertebre fratturate e ora Jose Maria Lopez dovrà prolungare il suo periodo di riposo. Probabilmente tornerà al volante nei prossimi test sempre a Francochamps, ma il suo errore commesso nella gara di debutto con il team giapponese, ha certamente danneggiato la fiducia nei suoi confronti da parte del team. Per questa gara Lopez non è stato sostituito, con Conway e Kobayashi che correranno in due tutta la distanza prevista.

Nella classe GTE-Pro, leggere modifiche al BOP: 4 litri di carburante in meno alla Ford, 3 litri in più alla Porsche e 1 litro in più alla Ferrari. Modifiche che dovrebbero contribuire a ristabilire una certa equivalenza, dopo che a Silverstone il vantaggio della Ford GT era stato davvero troppo evidente. Nella classe GTE- Pro il giro più veloce lo ottiene l'Aston Martin di Thiim- Sorensen-Stanaway con il tempo di 2:16.458 davanti alla Porsche di Estre-Christensen autori di un crono di 2:16.720. Solo quinta la Ferrari 488 di Pierguidi-Calado autori di 2:17.288.

Nella classe Lmp2 ai vertici l'Oreca di Graves-Vergne-Hirsch con il tempo di 2:02.662. Qualifiche domani alle ore 14.50, che dovrebbero disputarsi ancora con pista asciutta.