L’ultimo podio di categoria a Le Mans risale al 2011, quando Priaulx, Muller e Hand tagliarono al terzo posto il traguardo della Sarthe al volante della BMW M3 GT n. 56. All’epoca erano già trascorsi 11 anni dall’unico successo bavarese nei prototipi, l’indimenticabile vittoria del 1999 con la V12 LMR pilotata da Martini, Winkelhock e Dalmas. Quest’ultimo, inoltre, aveva fatto parte del terzetto che nel ’95 colse il successo con la McLaren G1 GTR motorizzata col 12 cilindri BMW s70/2.

Ora BMW si prepara al grande ritorno. La conferma arriva dal Nurburgring e passerà per Daytona. La casa tedesca nel 2018 lancerà la nuove generazione di Serie 8: la punta di diamante sarà la M8 (nell'immagine il prototipo al Nurburgring), versione prestazionale della gran turismo, che sarà declinata anche in GTE per le competizioni. “Non possiamo anticipare nulla – ha dichiarato il direttore di BMW Motorsport Jens Marquardt – ma posso promettere che sarà spettacolare”.

La vettura, di cui non sono ancora state anticipate specifiche tecniche né immagini, è in fase di sviluppo ma è già stato confermato che esordirà alla 24 Ore di Daytona il 27 gennaio 2018. Con l’obiettivo di correre in giugno a Le Mans.