Il coronavirus fa irruzione anche nel mondiale Endurance. E' ufficiale infatti la notizia dell'annullamento della 1000 Miglia di Sebring, in programma per il 20 marzo. Dopo la 6 Ore del Circuito delle Americhe ad Austin il 23 febbraio, si tratta della prima tappa del Wec a saltare.

Lo stop all'evento è una chiara conseguenza della scelta del presidente americano Donald Trump di chiudere i voli alle persone provenienti dall'Europa, e considerando quante persone sarebbero dovute arrivare dal Vecchio Continente è stato inevitabile per gli organizzatori annullare la corsa.
 
Queste le parole di Gerard Neveu, CEO del Wec:" Non è stata una scelta facile, la cancellazione della gara è dovuta alle restrizioni sui viaggia dall'Europa all'America. Il Wec resta impegnato per il benessere e la salute delle sue squadre, dei suoi partner e dei suoi tifosi, cerchiamo sempre la miglior qualità in un evento del mondiale Endurance e sarà sempre così".
 
Annullati chiaramente anche i test in programma per il 14 e 15 marzo, ora l'organizzazione si impegnerà per permettere alle squadre che già si trovavano sul posto per le prove di raggiungere l'Europa nella maniera più sicura possibile.