Formula 1, Formula E, WRC e anche WEC. Il motorpsort fa i conti con l'emergenza coronavirus ed è costretto per il momento ad annullare le gare. Ultimo rinvio da segnalare, dopo la 1000 Miglia di Sebring, è la 6 Ore di Spa-Francorchamps che non si terrà più in Belgio dal 23 al 25 aprile, come inizialmente previsto dal calendario WEC 2020.

A darne l'annuncio è il boss Gerard Neveu: "Questa decisione è stata l'unica opzione responsabile da prendere in questo momento. La salute e il benessere dei nostri concorrenti, fan e membri del paddock devono rimanere la nostra priorità". Ovviamente si provvederà al riborso di tutti i biglietti venduti per questo settimo round o comunque alla validità dei tagliandi per la nuova data, quando questa verrà comunicata.

Una decisione saggia dettata dall'aumento dei contagi da coronavirus in Belgio salito oltre la quota dei 1.000 casi. Numeri che hanno costretto il Governo a sospendere fino al 3 aprile ogni evento sportivo e ad attuare misure restrittive, come viviamo qui in Italia, che mirano a la socialità tra i cittadini e includono al chiusura di pub, ristoranti, bar e caffè.

Coronavirus, secondo positivo in F1: è un membro Pirelli