Il format della 24 Ore di Le Mans 2020 ha preso definitivamente forma. L’ACO ha reso note le modalità secondo le quali si correrà sul Circuit de la Sarthe nel weekend del 19-20 settembre per l’88esima edizione della gara endurance più famosa del Mondo.

Gli equipaggi iscritti sono 62. In classe LMP1 iscritti 7 equipaggi, con le due Rebellion, le due Ginetta del Team LNT e la vettura ByKolles a sfidare le due Toyota per la vittoria assoluta. In LMP2  le vetture iscritte sono 26, in GTE PRO 8  e in GTE Am 21.

Qui per consultare l’entry list completa

In attesa di conoscere se sarà consentita la partecipazione del pubblico, l’ACO ha preferito concentrare in quattro giorni l’attività in pista, per limitare lo spiegamento di uomini e mezzi, permettendo così ai team di contenere i costi.

Tutto inizia con le verifiche tecniche di mercoledì 16. Giovedì 17 si scende in pista dalle 10:00 alle 13:00 per le Libere 1, dalle 14:00 alle 17:00 per le Libere 2 e dalle 17:15 il primo turno di Qualifica di 45 minuti. Infine, gli equipaggi potranno testare gli assetti in notturna nella terza sessione di Libere, dalle 20:00 alle 24:00.

A causa delle disposizioni anti-COVID 19, venerdì 18 non ci sarà la consueta sessione di autografi, ma l’ultimo turno di Libere dalle 10:00 alle 11:00. Poi, alle 11:30, l’Hyperpole, con le migliori 24 vetture a giocarsi nel giro secco, una alla volta e senza traffico, impegnate in uno spettacolo di velocità pura, gli ultimi colpi e conquistare i posti migliori in griglia di partenza.

Sabato 19 warm-up alle 10:30 di 15 minuti. Partenza della gara fissata alle 14:30.