Saranno Frederic Makowiecki e Michael Christensen a completare gli equipaggi Porsche numero 91 e 92 alla 24 Ore di Le Mans e nel secondo appuntamento del WEC 2021, la 8 Ore di Portimao (13 giugno). Formazione confermata con Bruni-Lietz-Makowiecki sulla 911 RSR numero 91, mentre Michael Christensen si alternerà al volante con Neel Jani e Kevin Estre, con quest'ultimo ha vinto l'edizione 2018 della 24 Ore, inseme a Laurens Vanthoor.

L'editoriale del direttore: FE a Roma e F1 a Imola: che Italia!

Esperienza e conoscenza reciproca

"I sei piloti nominati hanno, tra loro, 59 Le Mans corse, è un'esperienza dal valore incalcolabile. Non c'è alcun dubbio che saremo ottimamente posizionati per il  momento centrale dell'anno. La 8 ore di Portimao è il complemento ideale alla nostra intensa preparazione verso la 24 Ore di Le Mans", il commento di Pascal Zurlinden, direttore Porsche Motorsport.

Le Mans, torna il test. La Hyperpole sarà "notturna"

Equipaggi collaudati, in una Classe GTE Pro che vedrà solo 7 macchine al via: due Porsche, due Ferrari AF Corse, due Corvette e la Porsche Weathertech Racing.

"È di fondamentale importanza che i due equipaggi che mandiamo a Le Mans abbiano corso più gare possibili insieme. La capacità di intendersi d'istinto tra loro, il conoscere le preferenze d'assetto l'uno dell'altro e l'interazione fluida con gli ingeneri ha un compito cruciale", aggiunge Alexander Stehling, capo delle attività Porsche nel WEC. "Con tutti e sei i piloti in gara in Portogallo potremo affinare i processi ulteriormente, così da dirigerci a Le Mans con una squadra ben collaudata".

Portimao in ottica Le Mans

Quanto a Makowiecki, il francese ha commentato: "E' fantastico poter condividere la macchina numero 91 con Gimmie Richie per il quarto anno consecutivo. Siamo un terzetto ben oliato e abbiamo sempre fatto bene nelle gare che abbiamo corso. Purtroppo non è mai stato abbastanza per vincere la Classe a Le Mans, dovrebbe essere diverso quest'anno.

Affronteremo la gara del WEC di Portimao con l'obiettivo di rifinire l'interazione con il nuovo ingegnere di pista, John McGregor. Non c'è molto tempo per lavorare su certi aspetti nella settimana di Le Mans, così lo faremo a Portimao e questo ci mette in una buona posizione di partenza".

Vittoria di Classe che Christensen spera di ripetere, "spero faremo bene come nel 2018: un'altra vittoria di Classe sarebbe un sogno che si realizza. Non vedo l'ora di correre con la 92 a Portimao".