WEC: Peugeot assente a Sebring, Spa per esserci a Le Mans

WEC: Peugeot assente a Sebring, Spa per esserci a Le Mans

Il prototipo 9X8 è in piena fase di sviluppo, tra test in pista ad Aragon e lavoro al simulatore. Confermata l'assenza dal primo appuntamento del mondiale WEC 2022, a Sebring, servirà essere pronti per la 6 Ore di Spa se vorrà essere al via della 24 Ore di Le Mans 2022

Fabiano Polimeni

18 gennaio

Per vedere la numero 93 e la numero 94 al via della 24 Ore di Le Mans non resta che un debutto, obbligatorio, alla 6 Ore di Spa Francorchamps. In Peugeot si lavora al progetto Hypercar 9X8, dopo l'esordio in pista a fine dicembre. Impegno che prosegue ad Aragon, dove il prototipo inizia a mostrare le prime soluzioni tecniche diverse dalla show car.

Sterzi a parte: Viva la fuga

Ha fatto scalpore l'assenza dell'ala posteriore, confermata sulla 9X8 impegnata tra i cordoli. C'è un affinamento però continuo dell'aerodinamica posteriore, tra pinne verticali estese e profili a ponte dietro le ruote posteriori. 

Assenti al vernissage di Sebring

Questo è quanto, in fase assolutamente iniziale, emerge dai test di sviluppo. Poi c'è la prospettiva del debutto in gara. Non sarà la 1000 Miglia di Sebring, round d'apertura del mondiale Endurance.

Lo dice con i toni dell'ufficialità, Jean Marc Finot, direttore dell'attività corse di Stellantis. "Il team Peugeot non prenderà parte al primo dei 6 appuntamenti che compongono il calendario 2022, al via a Sebring. 

La 9X8 farà il suo debutto in gara sulla base del livello di affidabilità, competitività e preparazione, così come concordato con gli organizzatori del campionato. Li terremo regolarmente aggiornati all'avanzare del nostro programma di sviluppo".

Quattro mesi per esserci a Le Mans

Genericamente è indicato un "nel corso della stagione", l'esordio di Peugeot nel WEC. Dopo Sebring, il mondiale farà tappa a Spa Francorchamps, il 7 maggio: ancora quattro mesi e mezzo per finalizzare lo sviluppo e omologare il progetto 9X8, per dirsi pronti a misurarsi contro gli avversari ed esordire a Le Mans, in programma la 24 Ore l'11 giugno.

"Avremmo potuto optare per la partecipazione a certe gare selezionate, senza impegnarci sull'intera stagione. sarebbe stato possibile ma meno coerente. Viceversa, abbiamo scelto un approccio che permetterà alla squadra di essere pienamente coinvolta nella categoria, con l'effetto di una molto più stretta collaborazione con gli organizzatori, anche se la 9X8 non prenderà parte a tutte le gare, considerato il lavoro di sviluppo e il processo di omologazione che proseguono". 

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi