E' sfida sportiva, estrema, la Dakar. Ma è anche occasione da non sprecare in termini di marketing. Così, ecco che i due attesi protagonisti per la vittoria finale tra le auto, Peugeot prima, MINI adesso, raccolgono la palla al balzo per aggiornare il look dei prototipi che da gennaio si daranno battaglia da Asuncion a Buenos Aires. Il team X-Raid ha sviluppato il progetto MINI ALL4 Racing, che si trasforma in MINI John Cooper Works Rally, sfoggia l'estetica dell'ultima generazione della Countryman, ma introduce soprattutto tante novità per guadagnare prestazione. 

Telaio tubolare in acciaio riprogettato, perché uno degli obiettivi da perseguire era l'ottimizzazione del peso e la ripartizione delle masse. Tra fondo e abitacolo, internamente al passo, adesso c'è spazio per tre ruote di scorta (2 in passato, la terza era nel bagagliaio) e ciò ha liberato centimetri nel vano posteriore per abbassare il posizionamento degli organi di raffreddamento del motore 3 litri turbodiesel (nuova l'elettronica di gestione), con flangia da 38 millimetri e una potenza di 340 cavalli, con 800 Nm di coppia massima, gestita da un cambio sequenziale Sadev e tre differenziali. 

Altro fronte sul quale X-Raid ha operato a stretto contatto con BMW, sfruttando la galleria del vento del gruppo, l'aerodinamica, evoluta e con ripercussioni positive sulla velocità massima (184 km/h dichiarati) e la progressione oltre i 140 orari.

Sui vantaggi ottenuti dal riposizionamento delle masse, Sven Quandt, CEO di X-Raid, ha svelato come siano stati collocati 50 kg al centro del prototipo e 50 centimetri più in basso che in passato: «Così è migliorata la guidabilità e manegevolezza su ogni tipo di terreno, oltre a incrementare l'agilità sui passaggi battuti dal vento». Altra area di intervento, la velocizzazione degli interventi di manutenzione: basta un'ora per sostituire l'intero propulsore, ancorato a un telaio supplementare e rimovibile in blocco. La massa complessiva di MINI John Cooper Works Rally è dichiarata in 1.925 kg, con un serbatoio da 385 litri.

I piloti di punta del team X-Raid saranno Hirvonen navigato da Perin, Al Rajhi-Gottschalk, Menzies-Mortensen, Terranova-Schultz. Alla Dakar 2017 prenderanno parte con MINI anche Garafulic-Palmeiro, Przygonski-Colsoul, Schott-Fiuza e Abu Issa-Panseri.