Quella del ritorno da Uyuni a Iquique (e dalla Bolivia al Cile) è stata un’ottava tappa della Dakar condizionata dal maltempo che ha consigliato di accorciare la prova speciale, mantenendo tuttavia la partenza a gruppi lungo le distese saline della zona. A questo cambiamento si è sommato inoltre un tratto di neutralizzazione dello stage di 274 km fin quasi alla fine. Condizioni che non hanno disturbato minimamente Yazeed Alrajhi che proprio nel tratto finale mette le mani sulla sua prima vittoria di tappa alla Dakar, regalando inoltre alla Toyota un successo che interrompe la catena di vittorie Mini di questa edizione. Alrajihi ha vinto un duello testa a testa con Giniel De Villiers e Orlando Terranova sempre davanti, ma mentre l’argentino è riuscito a concludere secondo a poco più di un minuto, alla fine il sudafricano è stato recuperato e superato dal rivale diretto per la gara, cioè Nasser Al-Attiyah, 3° per soli 13 secondi rispetto a De Villiers classificato 4°. Va da sé che in conseguenza di questo risultato resta al comando Al-Attiyah, sempre seguito da De Villiers a circa 8 minuti e mezzo di distacco, con Alrajhi comunque non ancora fuori dai giochi visto che si trova terzo assoluto a ulteriori 10 minuti. Insomma, la lotta per il successo finale è ancora aperta e tutt’altro che scontata, per quanto i principali protagonisti attuali stiano dimostrando una bella consistenza. Dopo questa tappa “marathon” che ha rappresentato un bello sforzo per gli organizzatori, impegnati su tre percorsi differenti fra moto/quad, auto e camion, è una giornata di riposo quella che lunedì attende gli automobilisti. Che riprenderanno a correre martedì in una nona tappa che li porterà da Iquique a Calama, su un tragitto di 539 km quasi tutti di “speciale” (451 km) e piuttosto difficoltoso: dopo le dune iniziali i concorrenti troveranno infatti piste strette e dissestate in cui spesso sarà difficile il passaggio stesso. Maurizio Voltini

La classifica dell'ottava tappa:

ClassificaTappa8

La classifica generale:

ClassificaGenerale8

Il percorso dell'ottava tappa

CARTE8