Metà rally è andato. Dopo ben sei step si è conclusa la prima parte della Dakar 2020. I piloti ora possono riposarsi prima di riprendere il secondo percorso composto da altre sei tappe, dopo il tratto più lungo dell’intera gara, con ben 830 km tra Ha’il e Riyadh e 477 km di crono.

E in attesa di risalire a bordo delle proprie auto per la settima tappa che porterà domani tutti a Wadi Al Dawasir, con 741 km totali e 546 km di prova speciale, il leader della classifica generale Carlos Sainz e il due volte campione di Formula 1 Fernando Alonso, hanno analizzato le proprie prove. Ecco le loro dichiarazioni.

Sainz: "Tante difficoltà, ma resto primo in classifica"

Sempre al comando, con il compagno alle calcagna. Carlos Sainz, veterano del rally e rdue volte iridato, esiste al primo posto della classifica generale con un margine di 7'46" su Nasser Al Attiyah (in Toyota) e 16'18" sull'altra Mini di Peterhansel. La doppietta del team inglese non può che rendere soddisfatti tutti:

"Un bilancio positivo, questa prima settimana di gara nonostante le difficoltà. Siamo contenti per la macchina, per il mio navigatore Lucas Cruz e anche per il team. La chiave di volta che mi ha permesso di essere in testa? ..."

Guarda il video per scoprire tutto quello che ha detto:

Alonso: "Contento e rilassato, ma la Formula 1.."

In continua crescita e alla ricerca continua di stimoli. Fernando Alonso dopo le avventure alla 24 Ore di Le Mans e di Daytona, alla 500 Miglia di Indianapolis e in IndyCar, in questa competizione ha ritrovato un ritmo inedito e si è portato a casa la sua miglior tappa, come lui stesso ha dichiarato, col sesto posto a 7'56".

"La performance è migliore delle mie aspettative: il sesto posto di ieri a 4' del nostro capitano Nasser, è un grande passo avanti. Sono molto contento e rilassato dopo queste sei tappe. La Dakar è così: piena di difficoltà per i piloti con veloci cambi di terreno e ritmi. Se in questi giorni ho mai rimpianto la Formula 1? Sento ancora un grande amore e so che..."

Guarda il video per scoprire tutto quello che ha detto:

Dakar 2020: non perderti nemmeno una news