Dakar 2022, è il turno di Peterhansel a Bisha. Penalità per Al Attiyah

Dakar 2022, è il turno di Peterhansel a Bisha. Penalità per Al Attiyah© M.Maragni/Red Bull

Una prova speciale veloce, lunga, nella quale Monsieur Dakar lascia il segno in un'edizione partita subito male. Al Attiyah e Baumel penalizzati di 5 minuti per un'infrazione nella speciale numero 8

Fabiano Polimeni

7 giorni fa

Dopo le vittorie ottenute da Sainz ed Ekstrom, tocca a Stephane Peterhansel e Edouard Boulanger portare l'Audi RS Q e-tron al successo. Chilometri veloci, i 375 in programma tra Wadi Ad Dawasir e Bisha, chiusi in 2 ore e 52 minuti dall'equipaggio Audi Sport. Prima vittoria al volante del prototipo ibrido a trazione elettrica per Monsieur Dakar, subito fuori classifica con un inizio di rally raid costellato di problemi.

A Bisha arriva con un vantaggio di 2'06" su Carlos Sainz e Lucas Cruz, mentre la terza Q e-tron è 11^ con Ekstrom-Bergkvist.

Al Attiyah, due minuti di infrazione pagati cari

Giornata, la terzultima di gara alla Dakar 2022, che si apre con la penalizzazione inflitta ad Al Attiyah-Baumel, rei di aver corso per un minuto e 45 secondi, nel corso della speciale 8, dopo aver sostituito una ruota, con le cinture di sicurezza non allacciate correttamente. La direzione gara ha inflitto 5 minuti di penalità, che hanno ridotto a 34'05" il margine su Loeb-Lurquin a via della decima speciale.

Una frazione che il duo franco-belga sul buggy Hunter T1+ di Prodrive ha corso per 200 chilometri su distacchi contenuti entro i 2 minuti da un Peterhansel che ha preso le redini della prova speciale al chilometro 128, passando in testa con 14" di margine su Sainz. 

Loeb recupera 1 minuto

Loeb che cede terreno, al km 212 passa con 4'35" dal leader di giornata e oltre 1 minuto da Al Attiyah. Riesce a contenere il ritardo da Peterhansel nella seconda metà della speciale, mentre Al Attiyah-Baumel cedono ancora tempo, chiudendo a 5'50", in sesta posizione. Un minuto e mezzo recuperato da Loeb, in uno scenario della generale che è di assoluta tranquillità per l'equipaggio Toyota leader della corsa. Domani, con i chilometri tra le dune intorno a Bisha, l'ultima vera occasione per provare a muovere ancora un po' le acque di una classifica altrimenti cristallizzata.

Terzo pilota più rapido di giornata, dietro le due Audi, Orlando Terranova, sul buggy BRX, a precedere la Toyota di Lategan-Cummings; tra Loeb e Al Attiyah, invece, si inserisce la MINI di Przygonski-Gottschalk.

Chi ha perso decisamente terreno, lasciando 11 minuti sul campo e 4 al diretto inseguitore nella generale, Al Rajhi-Orr attualmente terzi, sono stati De Villiers-Murphy, vincitori della nona speciale.

Classifica prova speciale

  1. Peterhansel-Boulanger (Audi) - 2h52'43"
  2. Sainz-Cruz (Audi) +2'06"
  3. Terranova-Oliveras (BRX) +3'59"
  4. Lategan-Cummings (toyota) +4'11
  5. Loeb-Lurquin (BRX) +4'25"

Classifica generale PS10/12

  1. Al Attiyah-Baumel (Toyota) 33h13'37"
  2. Loeb-Lurquin (BRX) +32'40"
  3. Al Rajhi-Orr (Toyota) +55'48"
  4. Terranova-Oliveras (BRX) +1h29'
  5. De Villiers-Murphy (Toyota) +1h45'

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi