Roma Caput Mundi: non solo per la storiografia latina ma anche e soprattutto per la stretta attualità da rally. L'equipe organizzativa diretta da Max Rendina sta infatti preparando un'edizione speciale per quella che sarà la terza prova del Campionato Europeo Rally (e la quinta del Tricolore) in programma dal 23 al 25 luglio prossimi.

Prova spettaco a Caracalla

Oltre alla partenza da Castel Sant'Angelo, con la tradizionale parata per le vie del centro storico di Roma, che quest'anno toccherà anche lo straordinario scenario del Circo Massimo, si sta infatti preparando una sopresa davvero speciale, con una super prova spettacolo, lunga oltre 2 km, nella zona delle Terme di Caracalla.

Per il ritorno di una prova speciale a Roma, dopo quella ospitata in passato all'Eur ai piedi del Palazzo della Civiltà Italiana, manca ancora l'ufficialità, ma l'operazione è praticamente fatta. Un colpaccio che si aggiunge a un percorso ricavato nel frusinate, che per questa edizione è stato in parte rinnovato.

Tappa anche per l'ERC

Il Rally di Roma sarà il primo appuntamento su asfalto del Campionato Europeo 2021, dopo il Rally di Polonia che ha aperto la stagione lo scorso fine settimana (con il successo del russo Lukyanuk) e dopo il Rally Liepaja in programma all'inizio di luglio.