Si riparte, finalmente. Dopo la pausa estiva che ha interessato l'intero mese di agosto, il Campionato Italiano Rally è pronto a riprendere, con il Rally 1000 Miglia di nuovo nel calendario del Cir dopo 8 anni di assenza. La gara bresciana, che nel 2020 non si è disputata a causa del Covid, ha visto nel 2013 la sua ultima edizione valida per il Tricolore (vittoria di Alessandro Perico) e ha fatto parte dal 2014 al 2019 del CiWrc.

Al via tutti i top driver del Tricolore, tranne Craig Breen che aveva già saltato il San Marino e che ha disputato Roma solo perché valido per L'Europeo. La gara bresciana, la terzultima del calendario, è attesa comunque a dare un punto di svolta nella corsa allo scudetto. Giandomenico Basso, leader provvisorio con i suoi 76 punti, potrebbe anche permettersi il lusso di una gara tattica. Il pilota veneto ha già vinto a Roma e al Targa Florio, mentre Fabio Andolfi - che lo segue in classifica a quota 64,5 - in stagione non è ancora salito sul gradino più alto del podio, anche se è risultato il migliore tra gli iscritti al Cir in occasione del San Marino. Con Breen assente, il colori Hyundai saranno difesi solo da Andrea Crugnola, in gara con la nuova i20 N Rally 2, con cui ha debuttato e vinto al Rally del Friuli. Il campione italiano in carica è quello con più pressione addosso, visto che deve recuperare quasi 30 punti a Basso per sperare di tenersi lo scudetto attaccato alla tuta.

Giochi per il titolo a parte, l'elenco iscritti del 44° 1000 Miglia offre comunque diversi altri spunti. Il primo è il ritorno di Stefano Albertini, che dopo un inizio di stagione esaltante aveva dovuto farsi da parte a causa di un budget non certo infinito. A sfidarlo anche il giovanissimo conterraneo Andrea Mabellini, leader nel Clio Trophy del Campionato Europeo e per la prima volta al via con un'auto da assoluto in una gara del Cir.

Nel Cir Asfalto al via tutti i migliori interpreti della serie, così come nel Cir Junior dove Casella, Daprà, Cogni e Vita vanno all'assalto del leader Rosso.

Via alla gara venerdì 3 settembre con la Power Stage "Cave di Botticino" alle 16:30. Il giorno dopo tre speciali da ripetere due volte (Provaglio Val Sabbia, Moerna e Pertiche) con arrivo finale alla Fiera di Montichiari che ospita anche il parco assistenza.