Primo, storico successo della Volkswagen nel mondiale rally. Sebastien Ogier, dopo una gara tutta di testa sulle nevi della Svezia, ha chiuso con una vittoria la seconda prova del campionato del mondo. Ogier, che iniziava l'ultima decisiva giornata con quasi 27" di vantagigo su Loeb, ha addirittura incrementato il vantaggio nell'ultima giornata imponendosi con 41"8 di margine sul campione del mondo in carica.

Il 29enne pilota transalpino si è aggiudicato anche la power stage finale di Torsby, ed è così balzato da solo in testa al mondiale con 46 punti, davanti a Sébastien Loeb (Citroen Ds3 Wrc) che ha chiuso la gara secondo a 41"8 e lo segue in classifica iridata a quota 43. Il giovane norvegese della MSport Mads Ostberg è invece terminato su Ford Fiesta Wrc terzo a 1'24"5 chiudendo così il podio, e precedendo di soli sei secondi Jari-Matti Latvala (VW Polo Wrc). Il finlandese ha così finito la sua gara al quarto posto, davanti al positivo giovane belga Neuville e al suo connazionale Hanninen (entrambi su Ford). L'altro pilota della MSport, il giovane russo Evgeny Novikov, si è invece classificato solo nono dopo essersi innevato nella terzultima speciale. In ombra gli altri due piloti della Citroen Dani Sordo e Mikko Hirvonen, finiti entrambi fuori dai punti, con lo spagnolo addirittura ritirato a tre prove speciali dal termine per un'uscita di strada. Tra le Wrc 2 il saudita Al Rajhi (Ford Fiesta Rrc) ha passato a sorpresa nella tappa finale il norvegese Grondal (Subaru Impreza), finendo anche in zona punti in decima posizione assoluta. Infine tra gli italiani il migliore è stato Lorenzo Bertelli (Subaru Impreza), che ha chiuso ventesimo assoluto dopo una prova positiva al suo esordio sulle nevi svedesi, precedendo Fabio Frisiero.

Per la Volkswagen e la Polo è la prima vittoria in un rally iridato. La macchina, la Polo Wrc, era stata presentata al mondo lo scorso aurtunno e aveva debuttato nel mondiale appena tre settimane fa al rally di Montercarlo giungendo seconda. Alla seconda gara iridata ha già trovato la strada del successo. Un trionfo di forza, sulla neve, terreno prediletto dei nordici che sono stati battuti sonoramente perché il primo di loro, Otsberg, è giunto soltanto terzo e Latvala, con la seconda Polo Wrc addirittura quarto. 

Con questo trionfo Ogier va in testa al mondiale rally e diventa il favorito d'obbligo perché come si sa Loeb disputerà solo parzialmente questa stagione iridata rally: parteciperà soltanto ad altre due gare nel corso del 2013 per dedicarsi alla preparazione del Mondiale Turismo e lo rivedremo solo ai rally di Argentina e Francia. Quindi già  già dalla prossima gara in Portogallo, dove Loeb non sarà presente, Ogier potrebbe andare davvero in fuga nella classifica iridata.

Questa la classifica finale:
1. Ogier
(VW) 3h11'41"9
2. Loeb (Citroen) +41"8
3. Ostberg (Ford) +1'24"5
4. Latvala (VW) +1’30"6
5. Neuville (Ford) +5'06"4

Marco Giordo


FINE SECONDA TAPPA

Sébastien Ogier ha chiuso al comando la seconda giornata del Rally di Svezia, vincendo tre delle otto speciali disputate quest’oggi, con un vantaggio di 26”9 su Sébastien Loeb (Citroen), mentre Ostberg è ora terzo a 57”7. Lo svedese della Ford ha passato infatti nel pomeriggio Latvala che adesso è quarto a 1’03”8, seguito dal giovane russo Evgeny Novikov quinto a 1’43”5.
Il francese della Volkswagen a fine tappa era comunque molto abbottonato. «L’ultima tappa è molto insidiosa – ha detto a fine giornata – con sei speciali e 94 km cronometrati, di cui 74 prima della power stage finale di Torsby, che dovremo disputare senza assistenza e quindi con le stesse gomme».
Da segnalare che i piloti della Citroen Dani Sordo e Mikko Hirvonen sono rispettivamente decimo e 21° assoluto, con il finlandese che spera di marcare punti nella power stage finale. Infine nelle Wrc 2 è in testa il norvegese Grondal (Subaru Impreza) che è 11° assoluto, mentre tra gli italiani il migliore è Fabio Frisiero (Mitsubishi Lancer Evo X) che è 22° assoluto, e che precede Lorenzo Bertelli (Subaru Impreza).

Questa la classifica dopo 16 speciali:
1. Ogier (VW) 2h18’22”8 - 2 Loeb (Citroen) +26.9 - 3 Ostberg (Ford) +57.7 - 4 Latvala (VW) +1’03”8 - 5 Novikov (Ford) +1’43”5.


-------------------------------------------
METÀ SECONDA TAPPA

Sébastien Ogier resiste saldamente al comando del Rally di Svezia, nonostante Sébastien Loeb abbia ridotto a 25”2 il suo distacco recuperando sei secondi al suo avversario, e distanziando Latvala (VW Polo), che resta terzo a 39”0 dal leader della corsa.
Questa mattina i due piloti della casa di Wolfsburg sono stati bravi a vincere le prime due speciali, ma poi i due alfieri della Citroen Loeb e Hirvonen hanno prontamente risposto aggiudicandosi la terza e la quarta prova speciale disputate questa mattina. Da notare che Ostberg (Ford) è quarto a solo un secondo e mezzo da Latvala, mentre quinto è il russo Novikov (Ford) a 1’25”3. Da segnalare che il giovane pilota locale Pontus Tidemand si è dovuto fermare stamane a un km dalla fine della prima speciale di Sagen, per problemi al motore della sua Fiesta.
Nel pomeriggio ci sarà il secondo passaggio sulle quattro speciali disputate questa mattina, per ulteriori 72 km cronometrati.

Questa la classifica dopo la 12ª speciale:
1. Ogier (VW) in 1.47’21”3 - 2 Loeb (Citroen) +25”2 - 3 Latvala (VW) +39”0 - 4 Ostberg (Ford) +40”5 - 5 Novikov (Ford) +1’25”3


------------------------------------------
FINE PRIMA TAPPA

Sébastien Ogier è stato il più veloce nella prima giornata del Rally di Svezia, vincendo ben cinque delle sette speciali disputate quest’oggi, e consolidando nel pomeriggio il suo vantaggio sui suoi inseguitori. Il francese della Volkswagen è partito di gran carriera già stamattina, prendendo il comando della gara sin dalla speciale d’apertura e man mano aumentandolo, sino a chiudere la prima tappa con 31”4 di vantaggio su Loeb (Citroen Ds3 Wrc) e 33”1 sul suo compagno di squadra Jari-Matti Latvala. Le altre speciali sono state appannaggio di Mads Ostberg (Ford Fiesta Wrc) e Mikko Hirvonen (Citroen).
Ostberg, che è quarto in classifica a 42”3 da Ogier, è stato tra l’altro penalizzato di 20” tra la prima e la seconda speciale di questa mattina per essere arrivato tardi al c.o. dopo aver risolto in trasferimento un problema di surriscalmento sul motore della sua Fiesta. Hirvonen viaggia invece nelle retrovie intorno al trentesimo posto, dopo aver perso stamane ben 22 minuti nella prima speciale dopo esser finito in un muro di neve. Quinto è il giovane russo Evgeny Novikov a 1’11”7 davanti alla sorpresa di questa gara, il 22enne svedese Pontus Tidemand, nella foto, che al suo esordio su una Wrc navigato da Ola Floene è quinto sulla Fiesta a 1’22”1. Da segnalare che anche Sordo (Citrioen) è finito nelle retrovie, è infatti 11° a 6’47”3, dopo essersi innevato nella sesta speciale ed aver perso quasi cinque minuti.
Nelle Wrc 2 è in testa Grondal (Subaru Impreza), mentre tra gli italiani il migliore è stato Fabio Frisiero (Mitsubishi Lancer Evo X) che è 26° assoluto. Domani è in programma la seconda tappa che prevede 8 crono, quelli di Sagen, Fredriksberg, Rammen e Hagfors Sprint ripetuti due volte, per complessivi 114 km cronometrati.


-------------------------------------------
METÀ PRIMA TAPPA

Dopo la vittoria di Loeb (Citroen) nella super speciale di apertura, disputata ieri sera all'ippodromo di Karlstad, questa mattina sono state le Volkswagen Polo R Wrc di Ogier e Latvala le grandi protagoniste sulle nevi del Varmland. Ogier ha infatti preso subito il comando vincendo la prima prova di Lesjofors con Loeb bravo a rispondergli subito a Varmullsasen, mentre nel terzo crono di Vargasen era Ostberg a marcare lo scratch con Ogier subito dietro pronto ad allungare su tutti gli altri. Il francese guida la gara dopo 4 ps con 10"1 di vantaggio su Loeb e 10"9 su Latvala, con Ostberg quarto a 30" ed il giovane svedese Tidemand (Ford) sorprendentemente quinto a 35"7.
Da segnalare che Hirvonen ha compromesso la sua gara, perdendo ben 22' nella prima ps del mattino per essere finito in un muro di neve ed è ora 38' assoluto. Nel pomeriggio ci sarà il secondo passaggio sulle speciali ed in serata la super speciale dell'ippodromo di Karlstad.