Sébastien Loeb e Daniel Elena si sono aggiudicati al volante della Citroen Ds3 Wrc numero 1 la 33ª edizione del Rally di Argentina. Nell’ultima tappa Ogier ha preferito amministrare la sua corsa e così per Loeb è stato facile portare a casa la sua ottava vittoria in Argentina, la 78ª della sua carriera iridata.

Ogier con il secondo posto ha allungato nel mondiale, Hirvonen infatti ora lo segue con ben 65 punti di distacco, mentre nel mondiale marche la lotta è più aperta con la Volkswagen che è in testa e la Citroen che incalza subito dietro, a 14 punti. Nell’ultima giornata di gara si è messo in evidenza Latvala che sulla Polo ha vinto le quattro speciali in programma, strappando così il terzo posto a Novikov, che sulla Fiesta della MSport è stato la vera sorpresa della gara. Quinto ha chiuso Neuville, anche lui su Ford Fiesta, mentre solo sesto si è classificato Hirvonen, dopo i problemi elettrici alla sua Ds3 patiti nella seconda tappa.

Nel Wrc 2 vittoria del pilota del Qatar Al Kuwari (Ford Fiesta Rrc), che è passato così in testa al campionato. Alle sue spalle secondo si è classificato il peruviano Fuchs e terzo il campione di casa Ligato, mentre Bertelli a causa di problemi al motore si è dovuto ritirare alla fine della seconda tappa.

Classifica finale del 33° Rally di Argentina

1° Sébastien Loeb – Daniel Elena (Citroen Ds3 Wrc) in 4h 35’56”7
2° Sébastien Ogier – Julien Ingrassia (Volkswagen Polo R Wrc) a 55”0
3° Jari-Matti Latvala - Miikka Anttila (Volkswagen Polo R Wrc) a 2’00”8
4° Evgeny Novikov – Ilka Minor (Ford Fiesta Wrc) a 2’36”7
5° Thierry Neuville - Nicolas Gilsoul (Ford Fiesta Wrc) a 4’40”5
6° Mikko Hirvonen – Jarmo Lehtinen (Citroen Ds3 Wrc) a 6’23”9
7° Mads Ostberg – Jonas Andersson (Ford Fiesta Wrc) a 11’02”2
8° Andreas Mikkelsen – Mikko Markkula (Volkswagen Polo R Wrc) a 13’22”1
9° Dani Sordo – Carlos Del Barrio (Citroen Ds3 Wrc) a 13’22”3
10° Martin Prokop– Michal Ernst (Ford Fiesta Wrc) a 14’07”6

Così il Mondiale Piloti dopo 5 prove: 1° Ogier 122; 2° Loeb 68; 3. Hirvonen 57; 4° Latvala 49; 5° Ostberg 38; 6° Neuville 35; 7° Sordo 29; 8° Novikov 27; 9° Prokop 21; 10° Al-Attiyah 20.
Classifica del Mondiale Costruttori dopo 5 prove: 1° Volkswagen Motorsport 154, 2° Citroen Total 140, 3° Qatar MSport Wrt 73, 4° Qatar Wrt 46; 5° Abu Dhabi Citroen 29.


ALLA FINE DELLA SECONDA TAPPA

Sébastien Loeb
ha incrementato al volante della Citroen Ds3 Wrc il vantaggio sui suoi diretti avversari nella 33ª edizione del Rally di Argentina. A causa delle piogge cadute durante la notte scorsa, che hanno reso le speciali più fangose e scivolose, la gara è stata molto più combattuta nella seconda giornata ed i colpi di scena non sono mancati.
Ogier, che dopo aver vinto la prima speciale di Santa Rosa è poi arrivato lungo a causa del cattivo funzionamento del freno a mano in un incrocio nel secondo crono di Amboy perdendo 44” e la leadership a favore di Loeb, nel pomeriggio poi ha bucato a sette km dalla fine del crono di Santa Rosa perdendo altri 3”4 su Loeb. Poi nel secondo passaggio è stato Hirvonen (Citroen) che era secondo a patire problemi elettrici alla sua Ds3, problemi che gli sono costati quasi sei minuti e la retrocessione al sesto posto. Loeb si è aggiudicato la speciale allungando così di altri 10”6 su Ogier, che dopo aver visto i tempi di Hirvonen ha preferito rallentare nella parte finale del crono. Poi Latvala (VW Polo) si è aggiudicato la super speciale di fine giornata, ed ora incalza il sorprendente giovane russo Evgeny Novikov (MSport Ford) nella lotta per il terzo gradino del podio.
E così il nove volte campione del mondo ha chiuso la seconda giornata di gara con un vantaggio di 39”8 su Ogier, 2’43”3 su Novikov e 2’51”5 su Latvala, con Neuville quinto a 3’32”5, mentre Hirvonen è sesto a 6’41”9.

Nel Wrc 2 continua la leadership del pilota del Qatar Al Kuwari (Ford Fiesta Rrc), che precede il peruviano Fuchs e il campione di casa Ligato, con Bertelli rallentato da problemi al cambio che è ottavo.
Quando in Italia saranno le 14.08 i piloti disputeranno la prima prova speciale dell’ultima tappa di Mina Clavero, seguita poi dal classico crono di El Condor. I concorrenti ripeteranno poi le due speciali; El Condor sarà anche la power stage finale, e dopo 78 km cronometrati arriveranno al podio finale di Carlos Paz alle 19, ora italiana.

Questa la classifica alla fine della seconda tappa:

1 Loeb 3h 32’15”9
2 Ogier +39”8
3 Novikov +2’43”3
4 Latvala +2’51”5
5 Neuville +3’32”5


A METÀ DELLA SECONDA TAPPA

Le piogge cadute durante la notte hanno reso le speciali argentine più fangose e scivolose, ed hanno anche sortito un importante colpo di scena. Sébastien Ogier infatti, dopo aver vinto la prima speciale di Santa Rosa, a causa di un'uscita di strada in un incrocio fangoso nel secondo crono lungo ben 39 km di Amboy, ha perso 44" e il Rally di Argentina ha ora un nuovo leader, Sebastien Loeb. Il nove volte campione del mondo è stato bravo sulla Citroen Ds3 Wrc a tenere un ritmo alto per tutta la corsa ed ora guida la gara con un vantaggio di 8"9 sul suo compagno di squadra Mikko Hirvonen e 26"3 su Ogier, con Latvala che sull'altra VW Polo è quarto a 44"8. Gli altri sono già tutti fuori dai giochi per la vittoria finale, perché Novikov che è quinto è staccato di 1'55"4.

Nel Wrc 2 il leader è sempre il pilota del Qatar Al Kuwari che precede il peruviano Fuchs. Quando in Italia sarà sera i piloti disputeranno sempre nella valle di Calamuchita il secondo passaggio sulle prove speciali di Santa Rosa e Amboy e alle 23.05 la super speciale finale del Parque Tematico, per un totale di 85 km cronometrati.

Questa la classifica a metà della seconda tappa:

1. Loeb in 2h 42'58"1
2. Hirvonen +8"9
3. Ogier +26"3
4. Latvala + 44"8
5. Novikov +1'55"4


DOPO LA PRIMA TAPPA

Sebastien Ogier si è aggiudicato le due speciali pomeridiane della prima tappa del Rally di Argentina e ha così consolidato il suo vantaggio su Sebastien Loeb e Mikko Hirvonen. E così il leader del mondiale guida ora con 16"3 sul rivale francese e 18"1 sul finlandese, gli unici avversari che sono riusciti mettere pressione sul pilota della VW Polo. Quarto è Latvala (Volkswagen) a 40"7, mentre Novikov (MSport Ford) è quinto a oltre un minuto e mezzo. Sono già fuori dai giochi Ostberg, che si è fermato dopo aver piegato una sospensione e Sordo che dopo esser uscito di strada al mattino nella terza speciale perdendo sette minuti, poi nel pomeriggio ha perso altri tre minuti.

Nel Wrc 2 il leader è sempre Al Kuwari che precede Protosov, mentre il favorito Ligato per per problemi ad un sensore della sua Impreza della Top Run si è fermato nella prima prova, dove Bertelli ha accusato problemi al motore della sua Subaru e si è anche lui dovuto fermare. Oggi i piloti disputeranno la seconda tappa che prenderà il via quando in Italia saranno le 13.33. Sono in programma nella valle di Calamuchita le prove speciali di Santa Rosa e Amboy da ripetersi due volte e la super speciale finale del Parque Tematico per un totale di 165 km cronometrati.

Questa la classifica alla fine della prima tappa:

1. Ogier in 1h57'14"1
2. Loeb +16"3
3. Hirvonen +18"1
4. Latvala +40"7
5. Novikov +1'37"7
6. Mikkelsen +1'55"1



DOPO LA SUPER SPECIALE

Sebastien Ogier
continua la sua leadership nel Rally di Argentina. Dopo essersi aggiudicato la prima speciale del mattino di 27 km di Santa Catalina-La Pampa il leader del mondiale è stato rallentato nel secondo crono di 51,88 km di Ascochinga-Agua de Oro da Sordo. Lo spagnolo della Citroen è infatti uscito di strada al km 30 ed è ripartito proprio davanti ad Ogier che ha così perso tempo prezioso. La speciale è stata così vinta da Hirvonen che è stato 2" più veloce di Loeb e 6"7 di Ogier.

Nel Wrc 2 il leader è Al Kuwari, mentre Ligato è uscito nella prima prova, dove Bertelli ha accusato problemi al motore della sua Subaru Impreza e si è dovuto fermare. Ora i concorrenti ripeteranno quando in Italia sarà sera le due speciali di Santa Caterina e Ascochinga e arriveranno al parco assistenza di Carlos Paz alle 22.39 ora italiana.

Questa la classifica dopo la ps3:

1. Ogier (VW) 1h 01'04"0
2. Hirvonen (Citroen) +3"6
3. Loeb (Citroen) +6"0
4. Latvala (VW) +23"5
5. Ostberg (FordMSport) +33"2
6. Mikkelsen (VW) +55"9

DOPO LA PRIMA SPECIALE

Volkswagen sugli scudi in Sud America, perché dopo che Jari-Matti Latvala aveva fatto segnare il miglior tempo nella qualifying stage del 33° “Rally de la Republica Argentina” disputatasi ieri mattina nel crono di Villa Garcia-Cabalango di 4,59 km, nel pomeriggio Sébastien Ogier è stato il più veloce di tutti nella super speciale del Parque Tematico di 6 km. Il francese ha messo infatti tutti in riga al volante della VW Polo R Wrc facendo segnare il crono di 4’42”1 precedendo così la Citroen Ds3 Wrc di Dani Sordo di 1”9 e quella di Sébastien Loeb di 2”2, con Latvala (VW Polo) quarto a 3”8 e Hirvonen (Citroen) sesto a 4”2.

La prova argentina è molto attesa perché vede il ritorno iridato del nove volte campione del mondo Sébastien Loeb, che parteciperà alla sua prima e ultima gara di questa stagione sullo sterrato al volante della Ds3 Wrc. Questo rally sarà anche un duro banco di prova per la Polo Wrc e per Ogier, perché il francese della Volkswagen ritorna a correre contro il suo avversario più forte, l’unico che l’ha battuto nel 2013 nella prima gara della stagione a Montecarlo. E poi la durezza e selettività degli sterrati sudamericani potrebbero costituire per la Polo, che è ancora una vettura giovane, un esame davvero difficile visto che potrebbe venir fuori qualche problema di affidabilità. I piloti hanno anche scelto l’ordine di partenza della prima tappa, e viste le scarse piogge previste per oggi Latvala ha optato per la 12a posizione con Loeb e tutti gli altri via via a scalare davanti a lui.

Oggi quando in Italia saranno le 14.08 la gara continuerà con i 152 km cronometrati che compongono la prima tappa suddivisi in 4 crono tutti ricavati a nord di Cordoba, quelli di La Pampa (27 km) e Ascochinga (51,88 km) da ripetersi due volte.

Questa la classifica dopo la prima speciale:

1. Ogier (VW) 4’42”1
2. Sordo (Citroen) +1”9
3. Loeb (Citroen) +2”2
4. Latvala (VW) +3”8
5. Mikkelsen (VW) +3”9
6. Hirvonen (Citroen) +4”2
7. Ostberg (MSport Ford) +5”3
8. Neuville (MSport Ford) +6”0
9. Novikov (MSport Ford) +7”5
10. Kosciuszko (Mini) +10”4

Marco Giordo