Inizio appassionante e già ricco di colpi di scena al Rally Italia Sardegna. Il finlandese Jari-Matti Latvala ha infatti bucato la gomma anteriore sinistra nella prima prova speciale di Monte Lerno perdendo 1’56” e le sue velleità di vittoria. “E’ stata una foratura lenta - ha detto Latvala - e la gomma si è sgonfiata durante la speciale. Non ho proprio idea di cosa sia successo, e di dove ho toccato”.

E così è stato Ogier il più bravo di tutti marcando lo scratch nella prima prova speciale, precedendo Hirvonen di 5”3 e Novikov di 8”5. Poi nella seconda speciale era il giovane pilota russo a fare la frittata capottando la sua Ford Fiesta Wrc centocinquanta metri dopo lo start del crono di Castelsardo. Latvala era pronto a riscattarsi facendo segnare il miglior tempo precedendo di 2”2 Ogier e di 8”4 Sordo, con Ostberg quarto a 9”.

Poi nella terza speciale, la Tergu-Osilo, era di nuovo Ogier a marcare lo scratch davanti a Ostberg staccato di 5”3. Il pilota francese chiudeva così in testa la prima frazione della prima tappa 20”5 davanti a Hirvonen, con Ostberg terzo a 24”9 e Sordo quarto a 32”2.

Dopo il remote service predisposto a Sassari a piazzale Segni, nel primo pomeriggio la prima tappa continuerà con ulteriori 73 km cronometrati, vale a dire il secondo passaggio sulle tre speciali di Castelsardo, Tergu-Osilo e Monte Lerno, e subito dopo il rientro al parco assistenza di Olbia Isola Bianca alle ore 18.25 i due passaggi in serata nel crono “Gallura”, l’ultimo dei quali sarà in notturna alle ore 21.28.

Questa la classifica della gara dopo tre prove speciali:

1. Ogier in 39’58“6
2. Hirvonen a 20“5
3. Ostberg a 24”9
4. Sordo a 32”2
5. Neuville a 40”3
6. Mikkelsen a 55”7
7. Latvala a 1’54”5
8. Prokop a 2’35”1
9. Kosciuszko a 2’53”7
10. Evans a 3’02”8

Marco Giordo