Dall’inviato a Deesire (Galles)Marco Giordo Sebastien Ogier al volante della VW Polo Wrc è balzato subito al comando del Rally del Galles, 81° Rally di Gran Bretagna, aggiudicandosi due delle tre speciali (l'altra è andata a Neuville) della semitappa di soli 25 km cronometrati disputatasi ieri in notturna. Ma la principale notizia dell'inizio di gara della kermesse gallese è che Robert Kubica c'è. Il 29enne pilota polacco, navigato dal nostro Michele Ferrara, ha infatti fatto segnare dei tempi di rilievo, stando sempre davanti al compagno di squadra Dani Sordo, che con la Citroen Ds3 Wrc ha corso in tutta questa stagione. Kubica ha così chiuso la giornata subito a ridosso dei migliori, settimo assoluto a 35"4 dal leader Ogier. "E' stato più difficile - ha detto al suo arrivo al parco assistenza alle 23 italiane - guidare di notte che stare attenti ai continui cambi di grip dei fangosi sterrati gallesi. La Ds3 Wrc e' infatti una vettura più potente ma molto diversa dalla Rrc soprattutto nell'aerodinamica, ed io sono qui per imparare e fare esperienza". Oggi i concorrenti disputeranno sei speciali per complessivi 137 km cronometrati, il primo crono nelle fredde lande gallesi (la temperatura è infatti vicina allo 0) è in programma ad Hafren alle ore 10.38 italiane. Da segnalare che Sordo è stato penalizzato di 5 minuti per un errore del team, che ha affidato in Galles allo spagnolo una Ds3 Wrc che non aveva mai corso per il team ufficiale. Essendo però questa la nona scocca utilizzata questa stagione dal team di Satory, mentre il regolamento stabilisce che se ne possono utilizzare solo 8, da qui è scaturita la penalizzazione inflitta dai commissari sportivi. Questa la classifica del Rally del Galles dopo la prima giornata: 1. Ogier in 14m 28.3s 2. Neuville +3.2s 3. Latvala  +5.2s 4. Hirvonen +16.2s 5. Ostberg +24.7s 6. Mikkelsen  +27.8s 7. Kubica +35.4s 15. Bresolin + 1m53"0 kubica2 kubica ogier-e-neuville