da Mikolajki (Polonia): Marco Giordo Sébastien Ogier (VW Polo R Wrc) ha chiuso in testa con un minuto di vantaggio sul compagno di squadra Andreas Mikkelsen la seconda tappa del Rally di Polonia, ed ha così praticamente blindato la gara. Dopo una mattinata molto movimentata, e dopo che i commissari sportivi avevano deciso di assegnare a seguito dell’incidente di Ostberg un tempo forfettario nella speciale di Goldap sia ad Ogier, che così ha ripreso prontamente la testa della gara, che a Kubica, Neuville e Hirvonen, la corsa polacca nel pomeriggio ed in serata è stata dominata dal campione del mondo Ogier. Il pilota francese ha approfittato della pioggia caduta nelle ultime speciali per allungare e chiudere in pratica la corsa a suo favore. Alle spalle dell’ottimo Mikkelsen, terzo è ora il belga Neuville (Hyundai i20) che si giocherà domani il terzo gradino del podio contro i finlandesi Hirvonen (Ford Fiesta), Hanninen (Hyundai) e Latvala (VW), che lo seguono racchiusi in un fazzoletto di 25”. Latvala, dopo aver danneggiato la sospensione anteriore a Goldap, si è riscattato nel pomeriggio e punta domani a recuperare preziosi secondi per poter salire sul terzo gradino del podio e regalare una storica tripletta alla Volkswagen. Da segnalare infine che Kubica si è fermato nella speciale di Stare Juchy con la sospensione anteriore destra aperta da una grossa pietra, mentre Tanak (Ford Fiesta R5) è sempre in testa al Wrc 2 davanti a Ketomaa, e Rendina è passato a condurre nel Produzione davanti all’argentino Alonso fermatosi nel pomeriggio, mentre nello Junior il francese Lefebvre è sempre saldamente in testa davanti al britannico Fisher. Domani è in programma la tappa finale, tutta ambientata nella zona di Mikolajki con 49,18 km cronometrati e 4 crono, l’ultimo dei quali sarà la power stage di Baranowo di 14,90 km. Questa la classifica della gara dopo la seconda tappa: 1 Ogier (VW) in 2h 08m 47.3s 2 Mikkelsen (VW) +1m 01.8s 3 Neuville (Hyundai) +2m 20.5s 4 Hirvonen (Ford) +2m 31.2s 5 Hänninen (Hyundai) +2m 45.2s 6 Latvala (VW) +2m 45.6s 7 Paddon (Hyundai) +4m 10.3s 8 Solberg (Ford) +4m 29.5s 9 Meeke (Citroen) +4m 33.0s 10 Prokop (Ford) +5m 18.6s

Mikkelsen nuovo leader a metà tappa

È successo davvero di tutto questa mattina sugli sterrati polacchi, e come previsto alla fine si è rivelata decisiva la speciale lunga 35 km di Goldap, disputatasi vicino al confine con la frontiera russa. La grande bagarre tra Andreas Mikkelsen e Sébastien Ogier sembrava infatti destinata a premiare il campione del mondo, che nelle prime tre speciali aveva allungato sul giovane rivale norvegese, portando il suo vantaggio a 14"2. Ma l'uscita di strada della Citroen Ds3 di Ostberg, che rallentava con la sua vettura in mezzo alla strada proprio Ogier che gli partiva dietro, ha d'improvviso riaperto i giochi. Mikkelsen infatti si aggiudicava il crono con 18"5 di vantaggio sul pilota di Gap, passando di nuovo in vantaggio alla gara per soli 4"3. A completare il dominio VW ci ha pensato Latvala, terzo a quasi un minuto ma con problemi alka sospensione anteriore destra danneggiata. Da segnalare poi che a Goldap hanno bucato Meeke, Kubica e Solberg, che hanno così perso secondi preziosi. Ora i concorrenti percorreranno la speciale di Baranowo, che andrà in onda in diretta tv su Fox Sports 2, e poi dopo l'assistenza di Mikolajki disputeranno il secondo passaggio sulle speciali. Sarà ancora decisivo molto probabilmente il crono di Goldap, situato all'estremo nord della Polonia, non lontano da Kaliningrad, importante porto russo ex base navale sovietica sul Baltico. Da segnalare che Tanak è sempre in testa al Wrc 2, che Rendina è subito alle spalle di Alonso nel Produzione, mentre nello Junior il francese Lefebvre è sempre in testa. Ecco com'è andata nella prima tappa del Rally di Polonia. Questa la classifica dopo 14 prove speciali: 1 Mikkelsen (VW), 1h 23m 41.0s 2 Ogier (VW) +4.3s 3 Latvala (VW) +59.8s 4 Hänninen +1m 29.3s 5 Hirvonen +1m 43.6s 6 Neuville +1m 51.9s 7 Kubica +2m 01.3s 8 Paddon +2m 35.2s 9 Solberg +2m 59.4s 10 Prokop +3m 12.0s