da Salou (Tarragona) Marco Giordo Buone notizie per il rallismo italiano arrivano dalla Spagna. Ieri sera infatti si è ritirato l’argentino Alonso, che era uscito di strada nelle battute iniziali della prima tappa, e così il nostro Max Rendina si è laureato campione del mondo nel Produzione con una gara di anticipo. Nel frattempo Sébastien Ogier ha consolidato la sua leadership nel Rally Catalunya in questo inizio della seconda tappa. Dopo aver preceduto di 1”Latvala nella prova di soli 3,96 km di Tivissa, il campione transalpino è stato più lento del compagno di squadra finlandese di soli 2” nella speciale lunga ben 50 km di Escaladei. Poi nel terzo crono di Colldejou Latvala ha continuato ad attaccare precedendo di 5” il suo compagno di squadra transalpino. Kubica invece ha perso in totale quasi cinque minuti ed ora è solo nono, a causa di un problema al semiasse posteriore sinistro della sua Fiesta. Ora nel pomeriggio i piloti percorreranno sull’asfalto altri 79 km cronometrati con la ripetizione della prova lunga di Escaladei (50 km) e di quella di Colldejou (26,58 km) per chiudere con la superspeciale finale a Salou di 2,24 km. Questa la classifica a metà della seconda tappa: 1 Ogier in 2h 16m 33.9s 2 Latvala +28.3s 3 Hirvonen +51.9s 4 Mikkelsen  +57.4s 5 Ostberg +1m 08.9s 6 Sordo +1m 40.2s 7 Neuville +3m 02.5s 8 Prokop +3m 16.1s 9 Kubica +5m 47.7s 10 Paddon +7m 28.8s