da Karlstad: Marco Giordo Scratch a sorpresa dello svedese Pontus Tidemand nella prima speciale del Rally di Svezia, disputata questa sera all’ippodromo di Karlstad. Il pilota di casa è stato il più veloce sul percorso di 1,9 km al volante della sua Ford Fiesta Rrc, facendo segnare un tempo di 1'32''1. Lo svedese ha approfittato della sua posizione vantaggiosa di partenza, è partito infatti tra i primi, perché poi il fondo è si è man mano degradato: vista la temperatura di 0 gradi il ghiaccio ha ceduto, ed è riuscito così a battere tutti gli altri equipaggi, anche quelli  al volante di una Wrc. Mads Ostberg (Citroen Ds3) ha così chiuso tre decimi dietro di lui, seguito da Jari-Matti Latvala (VW Polo) a quattro decimi, mentre Sébastien Ogier (VW) ha chiuso settimo a 1”1. Questi i tempi della prima speciale del Rally di Svezia: 1. Tidemand, 1m 32.1s 2. Ostberg +0.3s 3. Latvala (VW) +0.4s 4. Neuville +0.6s 5. Mikkelsen (VW) +0.7s 6. Tänak +1.0s 7. Ogier (VW) +1.1s 8. Kubica +2.0s 9. Protasov +2.2s 10. Abbring +2.5s

Shakedown

Rally Sweden 2015: poca neve, molto ghiaccio. Le temperature si sono alzate durante il giorno sopra lo zero nel Varmland, splende infatti il sole e così la neve si sta sciogliendo ed il fondo ghiacciato sulle speciali si sta rovinando. I piloti sono così preoccupati per la gara che parte domattina, se infatti durante la notte ci sarà ghiaccio non ci saranno problemi, ma se piovesse sarebbe un vero disastro. Il fondo diventerebbe infatti un misto di neve e fango sul quale guidare con i chiodi sarebbe davvero problematico per il grip. Soprattutto Ogier (VW Polo Wrc) è preoccupato, il bicampione del mondo è in forma, ha fatto segnare lo scratch nello shakedown, ma ha paura di perdere domani troppi secondi passando per primo sulle prove. Questa mattina oltre a Ogier si sono messi in evidenza anche Kubica, Ostberg, Meeke e Latvala, cioè tutti i favoriti per la vittoria finale.

21 LE SPECIALI IN PROGRAMMA

Sono 21 le prove in programma nel Rally di Svezia per un totale di 309,68 km cronometrati. La corsa prenderà il via questa sera con la classica superspeciale ricavata nell’ippodromo di Karlstad lunga 1,90 km. Domani ci sarà la prima tappa di 126 km cronometrati, ambientata prima in Svezia a Torsby (15 km) e poi in Norvegia a Rjoden (19 km), Finnskogen (21 km) e Kirkenaer (7,16 km). Da notare che non essendo previsto quest’anno in base al nuovo regolamento il remote service, a Kirkenaer i piloti a metà giornata effettueranno solo rifornimento e cambio gomme.

Questi i tempi dello Shakedown disputato questa mattina a Rada:

1. Ogier 1m 59.0s 2. Kubica 1m 59.2s 3. Ostberg 1m 59.2s 4. Meeke 1m 59.3s 5. Mikkelsen 1m 59.5s 6. Latvala 1m 59.9s 7. Protasov 2m 01.9s 8. Evans 2m 02.1s 9. Solberg 2m 02.3s 10. Tänak 2m 02.5s