Da Salou (Tarragona): Marco Giordo Paddon, Ogier, Kubica, questi nell’ordine i migliori tempi ottenuti nello shakedown di 2,94 km disputato questa mattina a Salou dai piloti al via del 51° Rally RACC Catalunya Costa Daurada. Il pilota “kiwi” che lunedì è stato confermato per tre anni dalla Hyundai è molto carico, ed ha fatto così segnare il miglior tempo sulla i20 Wrc rifilando oltre 1” al suo compagno di squadra ed idolo locale Dani Sordo. Il neozelandese ha preceduto di soli due decimi la VW Polo di Ogier e di 3 decimi Kubica (Ford Fiesta) che, proprio a Salou, ha dichiarato che non ha ancora un programma sicuro per il prossimo anno, e che potrebbe così partecipare solo ad alcune gare iridate al volante di una Wrc. Con il leit-motiv della grande carica agonistica di Paddon e della voglia di far bene di Kubica partirà così alle ore 18 la penultima gara iridata della stagione, con la super speciale di Barcellona, ricavata nella zona fieristica di Montjuich al centro del capoluogo della Catalogna che sarà trasmessa in diretta su FOX Sports. La gara catalana ha un percorso misto terra/asfalto e prevede 331 km cronometrati suddivisi in 23 prove speciali. Domani è prevista la prima tappa sulla terra con 8 speciali in programma e 128 i km cronometrati. Sono 6 le speciali interamente su terra, quelle di Mora d’Ebre (9,52 km), Caseres (12,50 km) e Bot (6,50 km) ripetute due volte, a cui si aggiungono i due passaggi sul crono più lungo dell’intera gara, quello su fondo misto di Terra Alta (35,68 km). Questi i tempi dello shakedown: 1. Paddon, 2m 07.5s 2. Ogier (VW) 2m 07.7s 3. Kubica 2m 07.8s 4. Tänak 2m 08.6s 5. Sordo 2m 08.8s 6. Latvala (VW) 2m 09.5s 7. Mikkelsen (VW) 2m 09.7s 8. Evans 2m 10.3s 9. Neuville 2m 10.3s 10. Ostberg 2m 10.5s conferenza-rally