Sebastien Ogier (VW Polo) è stato il più veloce sullo Shakedown di 5,02 km di Boyds Road a pochi km da Coffs Harbour, disputato nelle prime ore di questa mattina, dato che in Australia le lancette dell'orologio sono avanti di 10 ore rispetto all'Italia. Alle sue spalle subito dietro ci sono il compagno di squadra Andreas Mikkelsen e la Fiesta di Ott Tanak, seguita dalle due Hyundai i20 di Thierry Neuville e Hayden Paddon.

Il terreno è asciutto e non più umido come capitava quando la gara di correva a settembre, ragion per cui Ogier ha già previsto che partendo per primo perderà dai 2 ai 3 decimi al km rispetto a chi parte più indietro. La gara inizia questa sera alle 22 italiane (le 8 australiane) con la prima tappa che prevede 120,61 km cronometrati suddivisi tra 11 prove speciali, tutte ricavate sugli sterrati del New South Wales nella regione di Coffs Harbour, tra le quali spiccano quelle più lunghe di Newry16 di 25,30 km e di Bakers Creek di 16,75 km.

Questi i tempi dello Shakedown:

1. Ogier 3m 01.5s

2. Mikkelsen 3m 01.6s

3. Tänak 3m 02.3s

4. Neuville 3m 02.5s

5. Paddon 3m 02.5s

6. Latvala 3m 02.6s