In attesa che questa notte arrivino i venti a 60-80 kmh portati dall’uragano “Lorenzo” nel suo passaggio sulle isole britanniche, è partita questa mattina l’edizione 2019 del “Wales Rally GB”, dodicesima prova del mondiale rally in programma questo fine settimana sugli sterrati del nord e centro del Galles.

I più veloci sul crono di Gwydir (4,68 km) sono stati due piloti con passaporto britannico, vale a dire il nord irlandese Kris Meeke (Toyota Yaris) che ha segnato un tempo di 2’54”1, seguito dal gallese Elfyn Evans (Ford Fiesta) autore di un tempo di 2’55”2, poi uguagliato da Ogier e Lappi (Citroen C3), mentre Suninen sull’altra Fiesta ha fatto segnare 2’55”3, Neuville (Hyundai i20) 2’55”5, ed infine Tanak (Toyota) solo ottavo con 2’56”4. La gara prevede 22 prove speciali per un totale di 309,76 km cronometrati, con la sede della corsa spostata stavolta sulle coste settentrionali del Galles a Llandudno, cittadina turistica a due passi dalla celebre speciale di Great Orme, dove sul lungomare è stato allestito il service park. 

La corsa, tutta su sterrato, prende il via questa sera con la partenza cerimoniale dal waterfront di Liverpool, con la super speciale d’apertura in programma a Oulton Park (3,58 km) alle ore 19.08 locali (le 20.08 italiane). Domani poi si prevede pioggia nella tappa nel nord del Galles a sud di Llandudno, composta da 9 prove speciali per complessivi 116,52 km cronometrati con le classiche prove di Elsi (11,65 km), Penmacho (16,19 km), Dyfnant (19,36 km) e Abehirnant (10,26 km), che saranno ripetute due volte ed intervallate da un passaggio a State Mountain di 1,60 km. Sabato è poi in programma una durissima seconda tappa con 7 crono per un totale di 151,26 km cronometrati, con i classici due passaggi sulle prove speciali di Dyfi (25,86 km), Myherin (22,91 km) e Sweet Lamb-Hafren (25,65 km), e da un solo passaggio in serata a Colwyn Bay (2,40 km). 

Le tre speciali saranno intervallate a metà giornata dall’abituale riordino e cambio gomme a Newtown. Infine domenica il gran finale con l’ultima giornata di gara composta di 38,42 km cronometrati suddivisi in 5 crono. Oltre alla classica speciale icona su asfalto di Great Orme (4,74 km), ci saranno due passaggi ad Alwen (10,41 km) e Brenig (6,43 km), che sarà anche la power stage. 

Questi i tempi dello shakedown:

1.Meeke in 2’54”1

2. Evans, Ogier e Lappi a 1”1

5. Suninen a 1”2

6. Neuville a 1”4

7. Latvala a 1”9

8. Tanak a 2”3

9. Breen a 2”7

10. Mikkelsen a 3”1