L’edizione numero 55 del Rally Catalunya Costa Daurada, l’unica gara mista della stagione, è stata sinora dominata dalla Hyundai che ha monopolizzato il podio della prima tappa con Loeb in testa seguito da Neuville a 1”7 e Sordo a 7”6. Una dimostrazione di forza, visto che la casa coreana si è aggiudicata ben 5 delle speciali sinora disputate.

Solo Ogier (Citroen) è riuscito vincendo la prima speciale di Gandesa, ma poi già nella seconda di Horta ha accusato problemi al servosterzo che gli hanno fatto perdere tre minuti che hanno in pratica consegnato il titolo nelle mani di Tanak (Toyota), che oggi con il suo quinto posto avrebbe praticamente blindato il titolo.

In Catalogna si parla poi molto di un sempre più possibile passaggio di Ott Tanak in Hyundai, Andrea Adamo ha smentito categoricamente ma il rumor impazza da mercoledì nel parco assistenza di Salou.

Nel Wrc 2 guida il pilota di Porto Vecchio Pierre Louis Loubet, con il nostro Andolfi solo ottavo a causa di una foratura nell’ultima speciale di La Fatarella. La seconda tappa di domani, tutta su asfalto, prevede ben 121,72 km cronometrati e 7 speciali, cioè quelle di Savallà (14,08 km), Querol (21,26 km) e El Montmell (24,40 km) da ripetersi due volte, a cui si aggiungerà a fine giornata il crono cittadino di Salou di 2,24 km. Il Rally Catalunya si concluderà domenica con la terza tappa sempre su asfalto, lunga 74,14 km cronometrati e composta da 4 crono, vale a dire quelli ripetuti due volte di Riudecanyes (16,35 km) e la nuova power stage di La Mussara (20,72 km).

Questa la classifica dopo la prima tappa del Rally Catalunya:

1.Loeb
2. Neuville +1.7
3. Sordo +7.6
4. Meeke +13.0
5. Tänak +21.7
6. Latvala +30.1
7. Evans +44.0
8. Suninen +51.8
9. Katsuta +1:50.3
10. Ostberg +2:59.8