Dani Sordo (Hyundai i20 Wrc) ha chiuso in testa la seconda giornata del Rally Italia Sardegna. Una tappa iniziata e proseguita nel segno di Sébastien Ogier, con il pilota francese della Toyota che ha marcato subito di prima mattina lo scratch a Monte Lerno. Sordo gli ha risposto a Coiluna dove Suninen accusava 16”3 di ritardo per un lungo in un bivio per problemi al freno a mano, retrocedendo al quarto posto subito dietro Ogier e Neuville.

E ancora Ogier si è ripetuto poi a Monte Lerno abbassando di quasi 1” al km il suo tempo rispetto al primo passaggio, mentre Suninen (Ford) lamentava sempre problemi al freno a mano. Il finlandese perdendo altri 17”9  nel secondo passaggio a Coiluna veniva così passato al quarto posto da Evans. E proprio a Coiluna Neuville era il più veloce di tutti strappando la seconda posizione a Ogier, che perdeva 5” perché gli si è spenta la Yaris in prova.

Poi a Castelsardo e a Tergu grazie ad un’azzeccata scelta di gomme (3 medie e 2 dure) è ancora Ogier a vincere ancora, una performance che ha così riportato il campione transalpino in seconda posizione 1”5 davanti a Neuville. In testa alla gara c’è sempre Sordo, bravo a gestire il suo vantaggio con 27”4 su Ogier, 28”9 su Neuville, 58”4 su Evans e 1’06”9 su Suninen. In testa al Wrc 2 c’è Tidemand (Skoda), con Huttunen leader nel Wrc 3.

Domani è in programma la tappa finale composta da 41,90 km cronometrati, con le speciali di Cala Flumini (h. 8.15 e 11.10) e la power stage dell’Argentiera (h. 9.08 in diretta su Rai Sport e 12.18) ripetute due volte.

Questa la classifica dopo la seconda tappa:

1.Sordo in 2h14’35”5
2. Ogier a 27”4
3. Neuville a 28”9
4. Evans a 58”4
5. Suninen a 1’06”9
6. Tanak a 2’25”3
7. Loubet a 3’37”0
8. Huttunen a 6’58”7