E' iniziato questo pomeriggio con la vittoria di Ogier (Toyota) nella super speciale d’apertura denominata “The Monza Legacy” di 4,33 km, tutta ricavata sul rettilineo della pista principale, l'ACI Rally Monza.

Il pilota francese ha fatto segnare un tempo di 3'31"5 precedendo di 5 decimi Neuville (Hyundai), di 2" Tanak (Hyundai) e poi a seguire di 2"7 il leader del mondiale Evans e di 3" Rovanpera. Tra gli italiani in evidenza Umberto Scandola, buon 17° sulla Hyundai i20 R5 a 8"6.

"E' stato tutto molto semplice - ha detto Ogier - devo vincere e quindi devo andare al massimo. Le condizioni saranno decisive in questa gara, e noi dovremo sempre essere bravi a interpretarle". 

Domani mattina la prima tappa continua con 69,61 km cronometrati suddivisi in cinque speciali tutte ricavate all’interno del circuito. In primis con due speciali mattutine (Junior 1 e 2) di 13,43 km seguite da una prova lunga 16,22 km (Roggia 1 e 2), per chiudere poi la tappa in serata con il gran finale della prova speciale Grand Prix di 10,31 km.

Sabato si corre invece la seconda tappa, quella che dovrebbe a priori decidere la corsa. Una tappa lunga ben 126,95 km cronometrati composta da sette crono, ricavata nella Valle del Po e nella zona di Bergamo dove potrebbe anche nevicare.