C’è neve a gogo in Lapponia, dove domani a Rovaniemi prenderà il via la seconda prova del mondiale rally 2021, l’Arctic Rally Finland. Sarà una corsa praticamente nuova per tutti i top drivers, perché tra i piloti in gara al volante delle Wrc Plus la conoscono solo Kalle Rovanpera, Oliver Solberg e Pilouis Loubet per averla disputata di recente.

La kermesse artica si preannuncia come un rally molto veloce, più di quanto ci si possa immaginare. Un rally diverso dalla Svezia per una diversa configurazione delle speciali molto più rapide, con medie quindi alquanto elevate.

Sono 56 i piloti iscritti, tutti di qualità, dei quali ben 21 sono gli equipaggi locali che si daranno battaglia sulle speciali ricavate sulle strade ghiacciate del Circolo Polare Artico. Oltre al sette volte campione del mondo e attuale leader del mondiale Sébastien Ogier, la Toyota schiera altre tre Yaris affidate a Elfyn Evans, Kalle Rovanpera e Takamoto Katsuta, mentre la Hyundai si presenta con l’irlandese Craig Breen che insieme a Thierry Neuvile e Ott Tänak sarà in gara sulle i20 Wrc Plus del team ufficiale coreano.

Saranno invece al via con la i20 Plus del Team 2C Competition il còrso Pierre-Louis Loubet e lo svedese  Oliver Solberg, che a soli 19 anni farà a Rovaniemi il suo esordio assoluto al volante di una Plus.

Quanto all’MSport Ford World Rally Team, la squadra di Malcolm Wilson schiera il finlandese Teemu Suninen e l’inglese Gus Greensmith sulla Fiesta Plus, con loro ci sarà il nostro Lorenzo Bertelli che sempre sulla Fiesta Plus navigato da Simone Scattolin tornerà dopo quasi due anni nel mondiale, in cui mancava dal maggio 2019 dal Copec Rally Chile. Ci sarà poi una quarta Fiesta Wrc del team Janpro per il finlandese Janne Tuohino.

Andreas Mikkelsen guida l’entry list tra le Wrc 2, sulla Skoda Fabia Rally2 Evo della Toksport, mentre il francese Adrien Fourmaux ed il céco Martin Prokop saranno in gara sulla Ford Fiesta R5 MkII della MSport, con le Hyundai i20 ufficiali affidate al campione del mondo Wrc 3 in carica Jari Huttunen ed al norvegese Veiby. Infine da segnalare le due Volkswagen Polo R5 della Movisport per l’idolo di casa Esapekka Lappi e per il russo Nikolay Gryazin. Nel Wrc 3 sono ben 22 i piloti iscritti con favorite due promesse finlandesi, vale a dire Teemu Asunmaa ed Emil Lindholm (Skoda Fabia Evo).

La gara

La prima edizione iridata dell’Arctic Rally Finland è composta da sole 10 prove speciali per complessivi 251,08 km cronometrati. La gara presenta un format molto compatto, racchiuso in soli cinque giorni. Dopo le ricognizioni che terminano oggi pomeriggio, le ostilità partono domani al mattino alle ore 8.31 locali (la Finlandia è avanti di un’ora rispetto all’Italia) con lo shakedown di Vennivaara (5,69 km), poi al pomeriggio inizia la prima tappa di 62,10 km cronometrati che prevede due speciali, i due passaggi sui 31,05 km del crono di Sarriojarvi. Sabato la seconda giornata è invece composta da 144,04 km cronometrati con tre speciali ripetute due volte, quelle di Mustalampi (24,43 km), Kalhuavaara (19,91 km) e Siikakama (27,68 km). Domenica infine l’ultima tappa prevede solo 44,94 km cronometrati con il crono di Aittajarvi (22,47 km) tutto ricavato tra i boschi ripetuto due volte, che nel secondo passaggio delle ore 13.18 (le 12.18 in Italia) ospiterà la power stage finale.