Sui 49,47 km cronometrati della tappa finale del 54° Rally del Portogallo non ci sono stati stavolta colpi di scena. Il leader della corsa Evans (Toyota) nel primo crono di Felgueiras allungava subito su Sordo e compagnia, poi il gallese si ripeteva a Montim e di nuovo a Felgueiras, mentre nel primo passaggio a Fafe era Neuville il più rapido. Chiusura con Evans che vinceva la gara, con lo sfortunato Tanak che nel secondo passaggio a Fafe griffava i cinque punti della power stage davanti a Neuville e Ogier, che resta leader del mondiale piloti, con la Toyota che consolida la sua supremazia in quello costruttori.

Questa la classifica finale del Rally del Portogallo

1° Elfyn Evans – Scott Martin (Toyota Yaris Wrc) GB-GB in 3.38’26”2
2° Dani Sordo – Borja Rozada (Hyundai i20 Wrc) E-E a 28”3
3° Sébastien Ogier – Julien Ingrassia  (Toyota Yaris Wrc) F-F a 1’23”6
4° Takamoto Katsuta – Daniel Barritt (Toyota Yaris Wrc) JPN-GB a 2’28”4
5° Gus Greensmith – Chis Patterson (Ford Fiesta Wrc) GB-IRL a 4’52”7
6° Adrien Fourmaux – Renaud Jamoul (Ford Fiesta Wrc) F-F a 5’03”4
7° Esapekka Lappi – Janne Ferm (Volkswagen Polo GTI R5) FIN-FIN a 9’37”2
8° Teemu Suninen – Mikko Markkula (Ford Fiesta Rally2) FIN-FIN a 11’20”0
9° Mads Ostberg – Torstein Eriksen (Citroen C3 Rally2) N-N a 12’01”5
10° Nikolay Gryazin – Konstantin Aleksandrov (Volkswagen Polo GTI R5) RUS-RUS a 12’35”8

Così il Mondiale Piloti dopo la quarta prova:

1° Ogier 79 punti; 2° Evans 77; 3. Neuville 57; 4° Tanak 45; 5° Rovanpera 41; 6° Katsuta 36; 7° Sordo 29; 8° Breen 24; 9° Greensmith 22; 10° Fourmaux 20.

Questa la classifica del Mondiale Costruttori dopo la quarta manche:

1° Toyota Gazoo Racing 183 punti; 2° Hyundai Motorsport 146; 3° MSport 64.