L’edizione 2021 del Rally Italia Sardegna è iniziata nel segno della Hyundai, e si è aperta con un full di Ott Tanak sulle prime cinque speciali. Il driver éstone della Hyundai al volante della i20 Wrc Plus ha infatti dominato la prima giornata di gara vincendo tutte le prove disputate nella mattinata e la prima del pomeriggio lasciando al suo compagno di squadra, lo spagnolo Dani Sordo, il successo in due crono e quello finale ex equo a lui e all’altro coéquipier Neuville.

Tanak al comando

Tanak guida così la gara alla fine della tappa iniziale con un vantaggio di 19”6 su Sordo “Sto migliorando man mano il mio feeling sulla terra con la Hyundai – ha detto Tanak – è tutta qui la chiave della mia performance di oggi. Mi sono trovato subito bene ed i tempi sono arrivati grazie alla mia posizione al via favorevole”.

Ogier insegue

A sorpresa terzo è invece Sebastien Ogier che al volante della sua Toyota Yaris Wrc è stato autore di una prestazione maiuscola, considerato che per tutta la giornata è transitato per primo sulle prove speciali. “Sono davvero soddisfatto – ha commentato a fine giornata – perché non era possibile lottare con Tanak, ma stare davanti a Evans e Neuville è stato già un grande risultato”.

Problemi per Rovanpera

Quarto è il gallese Evans con la seconda Yaris, che non ha mai trovato il feeling giusto, mentre il belga Thierry Neuville è quinto sulla terza i20 Wrc ed è stato attardato dal tempo perso al mattino dopo per problemi di feeling con il set up. Quinto ha chiuso il giapponese Takamoto Katsuta, mentre fuori dai giochi sono finiti Teemu Suninen con la Ford Fiesta Wrc ammutolita sul primo crono, mentre sulla quarta speciale si è fermato Kalle Rovanpera dopo un danno alla sospensione  anteriore destra della sua Yaris WRC, Greensmith sulla seconda Fiesta si è invece fermato per problemi alla trasmissione ma poi ha ripreso nel crono finale di Tula, dove per problemi ai freni si è fermato Loubet. 

Nel Wrc2

Nel Wrc2 al comando c’è il norvegese Mads Otsberg che con la Citroen C3 Rally 2 ha dominato sin dall’inizio, mentre l’altro norvegese Andreas Mikkelsen sulla Skoda Fabia Rally 2 Evo della Toksport ha capottato sul quarto crono, out anche Battistolli nel terzo crono e fermo pure Francesco Marrone nel primo passaggio a Terranova.

La seconda tappa

Domani la seconda tappa prevede 129,62 km cronometrati ed otto speciali, vale a dire al mattino due passaggi a Coiluna-Loelle (km. 15,00) alle ore 8.08 e 10.38 e a Monte Lerno (km. 22,08) alle 9.08 e 11.38, mentre dopo il parco assistenza al molo Brin di Olbia delle 13.10 nel pomeriggio si disputeranno due passaggi a Bortigiadas (km 14,70) alle ore 15.10 e 17.32 e Castelsardo (km. 14,72) alle 16.08 e 18.38 con arrivo al parco assistenza Olbia alle ore 20.50.

Questa la classifica della prima tappa del Rally Italia Sardegna

1. Tanak in 1.26’58”0;
2. Sordo a 19”4;
3. Ogier a 36”2;
4. Evans a 1’02”0;
5. Neuville a 1’03”2;
6. Katsuta a 1’26”1.