Lo staff di ACI Sport ha confezionato a tempo di record il percorso dell’ACI Rally Monza 2021, un percorso composto da 16 prove speciali per un totale di 254,46 km cronometrati. L’ultima gara iridata in cui vedremo all’opera le belle e veloci Wrc Plus che hanno esordito a gennaio del 2017 e che da Montecarlo verranno sotituite dalle nuove Rally 1, presenta diverse novità interessanti rispetto allo scorso anno.

Le prove

In primis la metà delle speciali (otto) sono ambientate al di fuori del circuito nella bergamasca. Con una prova, quella di San Fermo, che rappresenta una novità assoluta per la gara. Il programma prevede dopo le ricognizioni giovedì 18 novembre alle ore 18.01 lo shakedown, su un percorso di 4,21 km ricavato all'interno dell’autodromo brianzolo. Poi si parte venerdì 19 al mattino con la gara vera e propria composta da 16 prove speciali, con l’inizio delle ostilità venerdì con la prima tappa composta da 7 speciali e 106,67 km cronometrati.

Si inizia con due crono al di fuori del circuito e ripetuti due volte, quello di Gerosa (11,09 km) che l’anno scorso fu fatale ad Elfyn Evans, seguito da quello di Costa Valle Imagna (22,17 km) già disputato l’anno scorso. Dopo l’assistenza di metà giornata la gara nel pomeriggio prevede tre speciali tutte ricavate all’interno del circuito, le prove Junior 1 e 2 (14,97 km) seguite dalla speciale Grand Prix di 10,21 km. Sabato 20 novembre si corre invece la seconda tappa lunga 108,72 km cronometrati composta da sei crono, ricavata al mattino come il giorno prima nella zona di Bergamo. Saranno effettuate due prove ripetute due volte, iniziando con i 14,45 km del crono inedito di San Fermo (più volte presente in passato nel percorso del Rally di Bergamo), seguito dal tratto cronometrato più lungo della gara, quello di Selvino che misura 25,06 km, già diputato l’anno scorso.

Dopo il parco assistenza di metà giornata, si prosegue con due prove in circuito a Monza, Roggia 1 e 2 di 14,85 km. Infine domenica 21 novembre ci sarà la tappa finale con altri 39,07 km cronometrati tutti ricavati su tre crono all’interno del circuito, un passaggio sulla Grand Prix di 10,21 km e due su un altro crono (Serraglio 1 e 2) di 14,43 km che ospiterà la Power Stage conclusiva alle ore 12.18.