©  sutton-images.com
©  sutton-images.com
©   sutton-images.com
©   sutton-images.com
©   sutton-images.com
©   sutton-images.com
©   sutton-images.com
©   sutton-images.com
©   sutton-images.com
©   sutton-images.com
©   sutton-images.com
©   sutton-images.com
©   sutton-images.com
©   sutton-images.com
©   sutton-images.com
©   sutton-images.com
©   sutton-images.com
©   sutton-images.com
©   sutton-images.com
1 di 20

Il Circus è in città: i motorhome dei team di Formula 1

Uno degli aspetti extrasportivi più interessanti della Formula 1 riguarda la logistica. Il Circus, specialmente nelle tappe europee, trasforma i circuiti in vere e proprie città, con decine e decine di enormi motorhome capaci di trasformarsi anche in lussuose hospitality. I numeri sono impressionanti. In un anno, la Scuderia Ferrari da sola movimenta circa 600 tonnellate di materiale: nel camion cucina in cui ad ogni appuntamento europeo vengono cucinati oltre 150 kg di pasta, cui si aggiungono 90 kg di Parmigiano e 40 kg di prosciutto. La Williams, dal canto suo, si sposta con una flotta di 14 truck: arrivati al circuito una squadra di 12 persone si mette immediatamente al lavoro, impiegando due giorni mezzo per allestire un villaggio di 600 metri quadrati, con due ristoranti in grado di servire 50 ospiti contemporaneamente e una terrazza con bar per 100 ospiti. Senza considerare gli spazi riservati ai piloti, ai manager e le sale riunioni. Anche se, come vi raccontavamo in occasione del GP di Spagna, lo sfarzo non è più quello di alcuni anni fa.