Formula E ultimo atto. Il secondo e-Prix di New York chiude i giochi della Stagione 4. Lo fa presentando una pista bagnata e temperature molto diverse dall’e-Prix che sabato ha consegnato il titolo Piloti a Jean Eric Vergne. Oggi si decide il mondiale Costruttori. Techeetah in testa con 235 punti, Audi Sport a inseguire con 230 punti.

Le qualifiche assegnano già 3 punti, che vanno a Sebastien Buemi, autore della pole position. È stato il più veloce della Superpole, dopo aver segnato il secondo tempo nella fase a gruppi, nella quale sono quattro piloti su cinque del gruppo 2 a passare. Resta fuori Sam Bird, ottavo in griglia, scalzato da André Lotterer.

Techeetah in prima fila con il pilota tedesco, Vergne partirà terzo, affiancato da Daniel Abt. Audi aveva il colpo buono per inseguire la pole con Lucas Di Grassi, il più rapido della fase a gruppi, con un tempo di 1’17”867, ma il brasiliano sbaglia nel giro decisivo, tocca le barriere con l’anteriore sinistra e rovina il giro. Partirà quinto, comunque una piazzola buona per andare a caccia della vittoria.

La pole di Buemi è arrivata con un gran terzo settore, nel quale ha realizzato lo stesso crono di Daniel Abt, viceversa non irresistibile nel primo e secondo, dov’è stato Vergne il più veloce in assoluto. Divari minimi, quattro piloti in 172 millesimi e una gara tutta da decidere, con 43 giri che potrebbero svilupparsi in condizioni di aderenza diversa rispetto alle qualifiche, dovesse restare asciutto nelle tre ore che separano la qualifica dal via della gara.

Da segnalare l’arretramento di 10 posizioni comminato ad Alex Lynn per la sostituzione del cambio dopo l’incidente di ieri. Antonio Felix Da Costa non ha preso parte alla qualifica per un problema legato alla trasmissione della sua Andretti, mentre in casa Nio è toccato a Ma Qing Hua prendere il sedile di Oliver Turvey, estromesso dai due e-Prix di New York dall’incidente occorso nelle libere 2 del sabato, nel quale ha riportato una frattura alla mano.

Tempi Qualifiche e-Prix New York

Buemi 1’17”973

Lotterer 1’18”013 (+0”040)

Vergne 1’18”031 (+0”058)

Abt 1’18”145 (+0”172)

Di Grassi s.t.

Evans 1’18”580

Piquet 1’18”704

Bird 1’18”794

Rosenqvist 1’18”828

Sarrazin 1’19”017

Lopez 1’19”114

D’Ambrosio 1’19”124

Heidfeld 1’19”168

Dillmann 1’19”365

Filippi 1’19”454

Prost 1’19”529

Engel 1’19”540

Lynn 1’19”658 (+10 pos. penalità)

Ma Qing Hua 1’26”086

Da Costa s.t.