I festeggiamenti per il titolo di Vettel e la gran prestazione di Grosjean hanno un po’ offuscato la comunque ottima gara di Nico Rosberg, che infatti ha ottenuto un 2° posto finale non molto prevedibile, nonostante partisse da quella posizione sullo schieramento. E lui commenta così: «È stata una gran gara quella di Sebastian oggi e il suo quarto titolo è ben meritato. Ma anche per quanto riguarda la nostra squadra, è stata una gara molto importante oggi: abbiamo segnato un sacco di punti e siamo risaliti al secondo posto nella classifica Costruttori. Sono abbastanza fiducioso che possiamo mantenere questa posizione fino alla fine della stagione, perché la squadra sta facendo un ottimo lavoro e la nostra macchina sembra buona. Però ci sarà da lottare. Ho avuto un buon passo oggi e abbiamo davvero azzeccato il set-up. Il team ha fatto un ottimo lavoro sulla strategia e ringrazio tutti per questo. L'unica cosa che non ha funzionato alla perfezione è stato quando sono finito dietro a Felipe al primo giro, perché non era facile superarlo in pista, ma poi siamo riusciti a passarlo ai box. Il nostro obiettivo è stato quello di essere i “migliori degli altri” in questo fine settimana e ci siamo riusciti perfettamente». Da parte sua Lewis Hamilton è deluso per non aver ottenuto un risultato migliore, alla sua portata: «Tantissimi complimenti a Seb per essere diventato campione del mondo quattro volte con oggi. Questo è un risultato impressionante ottenuto con alcune prestazioni incredibili in questa stagione. Spero davvero di arrivare a lottare con lui l'anno prossimo! Guardando la mia gara di oggi, è bello che abbiamo ottenuto alcuni buoni punti, in particolare con il podio di Nico, e che fra i team siamo tornati al secondo posto. La vettura è stata piuttosto buona in questo fine settimana, ma la gara è stata frustrante per me. Ho provato in tutti i modi a superare Felipe, ma semplicemente non era possibile, e purtroppo ho distrutto le gomme in questo modo. Finire al sesto posto non è mai soddisfacente, ma abbiamo altre tre gare e noi continueremo a spingere. Sono sicuro che possiamo ottenere altri buoni risultati per mantenere la squadra al secondo posto». Anche il team principal Ross Brawn conferma come tutto sommato Massa sia stato l’unico vero problema della gara, cercando di contrastare la Mercedes e impedirle di superare la Ferrari nel mondiale per costruttori: «Prima di tutto, congratulazioni a Sebastian Vettel per aver vinto il suo quarto campionato del mondo. Per vincere più campionati come ha fatto, è necessario non solo essere un ottimo pilota, ma anche un fantastico componente del team , e ha chiaramente tutte le caratteristiche che ci vogliono. Ora tocca a noi fermarlo. Dal punto di vista della squadra, abbiamo segnato un solido risultato questo pomeriggio. Nico ha avuto un pomeriggio molto, molto buono: la strategia ha funzionato perfettamente per lui, con tutte le soste giuste, che gli hanno permesso di mostrare ciò che la macchina era in grado di fare. Per Lewis, aver perso la posizione da Massa all'inizio della gara si è rivelato fondamentale. Per questo motivo non siamo riusciti a costruire una certo vantaggio nel primo stint perché non siamo riusciti a tenere il nostro ritmo, e quando gli altri dietro di noi hanno cominciato a cambiare le gomme, abbiamo dovuto anticipare la nostra prima sosta anche se i pneumatici avevano ancora molto. Dopo quel punto , Lewis non aveva la velocità in rettilineo per passare Felipe e sfruttare al massimo le prestazioni della vettura. Ciò naturalmente lo ha lasciato deluso ma non dovrebbe passare in secondo piano il buon lavoro che entrambi i piloti e il team hanno fatto questo fine settimana. Abbiamo raccolto un buon bottino di punti oggi e dobbiamo continuare a farlo nelle gare rimanenti». Maurizio Voltini