Una raffica di penalità ha colpito i piloti a Sochi. Kevin Magnussen si è qualificato con il sesto tempo sapendo bene che sarebbe partito più indietro, perché già nella P3 di sabato mattina, la trasmissione si è rotta e ha dovuto essere sostituita. Cambio nuovo - prima della sostituzione consentita ogni 6 eventi - anche per Nico Hulkenberg, e identica penalizzazione, così come per Chilton. La penalità inflitta a Magnussen ha consentito a Sebastian Vettel, primo degli esclusi per la Q3, di partire lo stesso nei primi dieci.